Domenica 13 agosto

Vinicio Capossela al Rifugio Gilberti per il No Borders Music Festival

Il grande protagonista del concerto evento in alta quota sarà il cantautore contemporaneo più profondo e poetico del panorama musicale italiano, che proprio oggi è stato proclamato vincitore, nella categoria cantautori, del Premio Tenco 2017, il riconoscimento assegnato dal 1974 alla carriera degli artisti che hanno apportato un contributo significativo alla canzone d’autore mondiale

Vinicio Capossela al Rifugio Gilberti per il No Borders Music Festival (© Valerio Spada)

SELLA NEVEA - È iniziato tutto nel 2014, quasi per gioco, con il concerto del pianista compositore Remo Anzovino che entusiasmò il pubblico facendosi ispirare dallo scenario magico, è proseguito crescendo nel 2015 con il cantautore britannico Jack Savoretti che lo ha definito ‘il più bel concerto della sua vita’, si è consacrato nel 2016 con Niccolò Fabi che è rimasto letteralmente senza parole dinanzi a cotanta bellezza, è semplicemente il ‘Concerto in alta quota’ in programma domenica 13 agosto (inizio alle 14, ingresso gratuito) a Sella Nevea al Rifugio Gilberti (1.850 mt s.l.m.), uno degli eventi speciali del No Borders Music Festival e uno degli appuntamenti musicali e non solo più attesi dell’estate nell’intero Nordest e anche oltre, in grado di richiamare in Friuli Venezia Giulia migliaia di appassionati di montagna e musica praticamente da tutta Italia. Il grande protagonista del concerto evento in alta quota sarà Vinicio Capossela, il cantautore contemporaneo più profondo e poetico del panorama musicale italiano, che proprio oggi è stato proclamato vincitore, nella categoria cantautori, del Premio Tenco 2017, il riconoscimento assegnato dal 1974 alla carriera degli artisti che hanno apportato un contributo significativo alla canzone d’autore mondiale.

‘Atti Unici e qualche rivincita’
Il concerto, solo piano e voce, di domenica 13 agosto al No Borders Music Festival rientra in ‘Atti Unici e qualche rivincita’, lo speciale progetto estivo del cantautore che non è un tour, né uno spettacolo che si ripete, ma un esercizio di eclettismo in alcuni dei luoghi più suggestivi d’Italia.

Info di servizio
Lo staff dà alcuni suggerimenti per vivere al meglio l'evento in armonia e nel rispetto dello spirito ‘green’ del festival. Essendo un concerto in montagna e non nel centro di una città/paese ed essendo prevista numerosa affluenza consigliamo di arrivare con largo anticipo (almeno 2 ore prima). Nelle vicinanze ci sono pochi parcheggi, predisporsi alla camminata. Il sentiero per raggiungere a piedi il Rifugio Gilberti parte ai piedi della cabinovia (sentiero CAI n. 635, 1 ora e 30 di camminata circa), vestirsi nella maniera adeguata per affrontarla. La cabinovia funzionerà dalle 8.30 alle 14.00 e poi dalla fine del concerto: da Sella Nevea vi porterà direttamente al Rifugio Gilberti (10 euro andata e ritorno), ma consigliamo di prevedere sia la salita che la discesa attraverso il sentiero (c’è il rischio di lungo attese per la cabinovia)
Vestirsi con abbigliamento comodo e adatto alla montagna (portarsi un k-way e un cappellino), in quota il meteo è sempre variabile. Ci saranno punti ristoro, ma attrezzarsi con borracce e bottigliette d'acqua.
Portarsi coperte e plaid, non ci saranno sedie. Si sconsiglia di portare i cani perché il concerto sarà intimo e i volumi bassi, pertanto potrebbero disturbare la resa acustica delle performance. Evento non consigliato per i neonati e i bambini molto piccoli. Non gettare mozziconi di sigarette e chewing gum a terra. È prevista numerosa affluenza, quindi arrivare con largo anticipo (almeno 2 ore prima).

Info: Consorzio Tarvisiano – www.nobordersmusicfestival.com – tel. +39 0428 2392