Dopo il maltempo del 10 agosto

Distrutta l’Oasi dei Quadris: si cercano volontari per rimetterla in sesto

Cercando di vedere il ‘bicchiere mezzo pieno’, ci sono anche delle buone notizie: “I cavalli stanno bene e per il momento non abbiamo trovato animali morti”

L'Oasi dei Quadris è stata distrutta: si cercano volontari per recuperare gli animali fuggiti (© Dima Lauzzana)

FAGAGNA - La violenta ondata di maltempo che ha colpito il Friuli, il 10 agosto, si è abbattuta anche sull’Oasi dei Quadris di Fagagna. La struttura che ospita molte specie di volatili (ma non solo) è stata devastata dalla pioggia e soprattutto dal forte vento: dopo il passaggio di quella che ha avuto tutto 'l'aspetto' di una tromba d'aria, ci sono rami spezzati e alberi sradicati. Non sono state risparmiate nemmeno le recinzioni dove si trovano i molti animali che abitano l'Oasi. 

L'appello
Come si legge sul Facebook la situazione è critica: «L’Oasi è stata devastata dal nubifragio. Alberi caduti e sradicati, recinzioni abbattute e mezza voliera distrutta (decine di ibis fuggiti)». Proprio per questa ragione il personale che si occupa della zona protetta lancia un appello «a chi si offre volontario per venire a darci una mano. Telefonate a Enzo (allo 348.0412465)»

Nei prossimi giorni
Cercando di vedere il ‘bicchiere mezzo pieno’, ci sono anche delle buone notizie: «I cavalli stanno bene e per il momento non abbiamo trovato animali morti». Ora, però, è tempo si sistemare tutto per consentire ai piccoli abitanti dell’Oasi di trovare nuovo riparo, per questa ragione: «Molto probabilmente sabato pomeriggio (e forse anche domenica) non saremo aperti al pubblico perchè come vedete i sentieri sono impraticabili».

L'Oasi dei Quadris è stata distrutta: si cercano volontari per recuperare gli animali fuggiti

L'Oasi dei Quadris è stata distrutta: si cercano volontari per recuperare gli animali fuggiti (© Dima Lauzzana )