3 aprile 2020
Aggiornato 20:30
Lunedì tardo pomeriggio

Bloccati da un albero caduto sul sentiero: interviene il Cnsas

A essere soccorsi sono stati due turisti fiorentini nei pressi delle Casere Ramaz, in comune di Paularo. La donna si è trovata in difficoltà, non riuscendo più a proseguire perché bloccata dal panico
Bloccati da un albero caduto sul sentiero: interviene il Cnsas
Bloccati da un albero caduto sul sentiero: interviene il Cnsas

PAULARO - La stazione del Cnsas di Forni Avoltri è stata chiamata a intervenire nel tardo pomeriggio di lunedì per una richiesta proveniente da due escursionisti fiorentini, i quali si sono trovati il sentiero sbarrato da un albero caduto nei pressi delle Casere Ramaz, in comune di Paularo.

I due turisti, entrambi di Firenze, G. un uomo del 1969 e una donna del 1968, stavano rientrando da una gita lungo il sentiero 457, detto anche sentiero dei Celti quando, aduna quota di circa mille metri, poco prima di Casera Ramaz di Sotto, non molto distante dalla strada per passo Cason di Lanza, hanno trovato un albero di traverso sul sentiero.

Hanno inizialmente provato a passare ma, in prossimità di alcuni modesti salti di roccia la donna si è trovata in difficoltà, non riuscendo più a proseguire perché bloccata dal panico. Una squadra di due uomini è partita da Paularo e li ha raggiunti, aiutandoli a superare l’ostacolo, mentre altri due tecnici coordinavano in base e la Guardia di Finanza era pronta a partire per un eventuale supporto. L’intervento si è concluso intorno alle 20.