Eletto all’unanimità

Nassimbeni nuovo presidente di vicino/lontano

Verona: «Ci è sembrato naturale che il testimone passasse a un nostro socio, attualmente membro del comitato scientifico e, in passato, anche del direttivo dell’associazione. Sono sicuro che, sia pur nel segno della continuità, saprà portare nuovi stimoli al nostro lavoro»

Nassimbeni nuovo presidente di vicino/lontano (© vicino/lontano)

UDINE – Guido Nassimbeni, docente di Ingegneria economico-gestionale all’Università di Udine, è il nuovo presidente di vicino/lontano. Lo ha eletto nei giorni scorsi, all’unanimità, l’assemblea dei soci dell’associazione. «Ci è sembrato naturale – dichiara il presidente uscente, Alessandro Verona – che il testimone passasse a un nostro socio, attualmente membro del comitato scientifico e, in passato, anche del direttivo dell’associazione. Sono sicuro che, sia pur nel segno della continuità, saprà portare nuovi stimoli al nostro lavoro. Lascio l’incarico di presidente, pur rimanendo a far parte del direttivo, con grande soddisfazione per l’incontro virtuoso che si è consolidato in questi anni, attorno al nostro progetto, con le istituzioni, gli enti e le associazioni che operano in ambito culturale, oltre che con gli sponsor privati che ci hanno dato fiducia, contribuendo alla realizzazione delle nostre iniziative. Al nuovo presidente va il mio sincero augurio di buon lavoro».

Il profilo
Guido Nassimbeni, a vicino/lontano fin dai primissimi anni, è professore ordinario di Ingegneria economico-gestionale alla Facoltà di Ingegneria dell’Università di Udine. Si occupa di gestione delle reti di fornitura, di internazionalizzazione della produzione e degli approvvigionamenti, di processi di innovazione delle operations. Su questi temi ha pubblicato alcuni libri e molti articoli sulle riviste più autorevoli del settore. Ha coordinato e coordina progetti di ricerca in ambito nazionale ed internazionale. È stato presidente di Friuli Innovazione. «Intendo proseguire – afferma Nassimbeni – nel solco che insieme abbiamo tracciato fino ad oggi, con l’idea che vicino/lontano confermi e sviluppi la sua vocazione di osservatorio dedicato alla comprensione del mondo. Vicino/lontano, con il festival e il Premio Terzani, ha saputo in questi anni offrire straordinarie occasioni di riflessione su temi cruciali della contemporaneità, riuscendo a coinvolgere grandi protagonisti del nostro tempo. Ha accostato culture ed esperienze diverse, mondi vicini e mondi lontani per poter meglio comprendere entrambi. Ha offerto a una varietà di esperienze culturali e di forme espressive non solo l’opportunità di frequentare i suoi palinsesti, ma anche di parteciparvi attivamente rendendo l’intera città protagonista e proiettandola su un orizzonte nazionale e internazionale. Lungo questa direzione intende proseguire la mia presidenza, ulteriormente valorizzando quella dimensione associativa che è uno degli elementi peculiari della proposta di vicino/lontano». In occasione dell’assemblea dei soci sono state anche fissate le date della quattordicesima edizione del festival, che si terrà dal 10 al 13 maggio 2018. Già confermata, per sabato 12, la serata al Teatro Nuovo Giovanni da Udine per la consegna del Premio Terzani 2018.