Monitoraggio della qualità dell'aria affidato ad Arpa Fvg

Terza corsia in A4: al via le misure per ridurre il disagio a Ronchis

Sulla base delle segnalazioni pervenute dagli abitanti e fatte proprie dal sindaco, sono state concertate con Tiliaventum, l'azienda che sta eseguendo i lavori, una serie di azioni che, per quanto riguarda il monitoraggio ambientale, consteranno nell'installazione entro settembre, nei pressi dell'ex svincolo di Latisana, di 2 centraline per il monitoraggio della qualità dell'aria

Terza corsia in A4: al via le misure per ridurre il disagio a Ronchis (© Autovie Venete)

FVG - Monitoraggio ambientale relativamente a fumi e polveri, contenimento dei rumori e gestione oculata delle aree di transito in direzione dei cantieri: sono queste le misure che, a seguito di un incontro dell'assessore regionale alle Infrastrutture, Mariagrazia Santoro, con il sindaco di Ronchis, Manfredi Michelutto, il direttore operativo di Autovie Venete, Enrico Razzini, e il direttore della società Tiliaventum, Mario Monzali, saranno adottate al fine di ridurre i disagi derivanti al territorio di Ronchis dalla costruzione della terza corsia dell'autostrada A4 nel tratto Alvisopoli-Gonars. «L'intento - ha spiegato Santoro, riportando di una riunione all'insegna della massima disponibilità delle parti - è quello di risolvere o almeno mitigare i problemi che un'opera così impegnativa inevitabilmente porta con sé».

A questo proposito, sulla base delle segnalazioni pervenute dagli abitanti di Ronchis e fatte proprie dal sindaco, sono state concertate con Tiliaventum, l'azienda che sta eseguendo i lavori, una serie di azioni che, per quanto riguarda il monitoraggio ambientale, consteranno nell'installazione entro settembre, nei pressi dell'ex svincolo di Latisana, di 2 centraline per il monitoraggio della qualità dell'aria affidato ad Arpa Fvg. Altrettanto sarà fatto per l'inquinamento acustico. Quanto al contenimento delle polveri, sono già stati adottati provvedimenti di mitigazione che prevedono la regolare bagnatura delle piste di cantiere e delle zone di betonaggio.

Un'autobotte dedicata a questa attività, infatti, passa due volte al giorno così come entrerà a breve in funzione una seconda spazzatrice, dedicata esclusivamente all'area comunale di Ronchis, per le zone di transito. Nel dettaglio inerente le vie Rostusse e Beccia, Tiliaventum ha confermato la propria disponibilità al ripristino in tempi rapidi del tratto stradale danneggiato, in particolare per quanto riguarda la sistemazione delle banchine. La situazione di difficoltà per la viabilità, in ogni caso, è destinata a risolversi in tempi brevi perché, non appena completata la costruzione del rilevato stradale (prevista per la fine del 2017), il numero dei mezzi in transito diminuirà drasticamente. Diversa la situazione per via Garibaldi, dove le tracce lasciate dal passaggio di un mezzo cingolato verranno sistemate. Sia il soggetto attuatore sia il consorzio Tiliaventum hanno comunque ribadito la propria disponibilità a venire incontro alle esigenze degli abitanti di Ronchis «perché - ha ribadito Santoro - siamo certi che con il buon senso e il civile confronto si possono trovare soluzioni adeguate».