L'11 settembre

Vuole rapinare la banca: il cassiere lo caccia e lui si dilegua

Scattato quindi l'allarme sul posto sono giunti i carabinieri di Cervignano e del Norm della Compagnia di Palmanova, comandata dal capitano Stefano Bortone. Le ricerche dell’uomo sono subito iniziate, ma di lui alcuna traccia

Vuole rapinare la banca: il cassiere lo caccia e lui si dilegua (© Adobe Stock)

CERVIGNANO DEL FRIULI - E’ entrato nell’istituto bancario e ha intimato un impiegato di consegnargli tutti i soldi. Quest’ultimo, però, ha mantenuto il sangue freddo e lo ha mandato ‘a quel paese’. A quel punto il rapinatore ha desistito e se l’è data a gambe. Il fatto è avvenuto attorno alle 8.30 di lunedì 11 settembre, nella filiale di Intesa San Paolo a Cervignano del Friuli.

I fatti
Il rapinatore, dal forte accento meridionale, si è presentato in banca come un qualsiasi cliente (in quel momento non c’era nessun altro nell’istituto), con il volto scoperto. Prima ha chiesto del direttore, che in quel momento non è in sede. Al suo posto si è presentato il vice direttore. E’ a quel punto che l'uomo ha estratto un grosso coltello (presumibilmente in ceramica, visto che non è stato rilevato dal metal detector), e minacciando il cassiere ha chiesto il denaro. Quando si è visto negare il contante il rapinatore è scappato fra le vie di Cervignano.

Le ricerche
Scattato quindi l'allarme sul posto sono giunti i carabinieri di Cervignano e del Norm della Compagnia di Palmanova, comandata dal capitano Stefano Bortone. Le ricerche dell’uomo sono subito iniziate, ma di lui alcuna traccia. Ora verranno visionati i nastri della video sorveglianza e rilevate le impronte digitali per identificare il malvivente.