Il 21 e 22 ottobre 2017

‘In Autunno: Frutti, Acque e Castelli’: appuntamento a Strassoldo

Le dimore apriranno gli antichi portoni e un contesto da vera fiaba offrirà agli ospiti un viaggio ‘rinascimentale’ attraverso giardini tinti da un caleidoscopio di colori, scalinate in pietra, balconi e mura in pietra viva, dove maestri artigiani ed antiquari presenteranno i loro nuovi prodotti

‘In Autunno: Frutti, Acque e Castelli’: appuntamento a Strassoldo (© Strassoldo)

STRASSOLDO - ‘In Autunno: Frutti, Acque e Castelli’: il 21 e 22 ottobre 2017, dalle 9 alle 19 con orario continuato, gli antichi castelli di Strassoldo di Sopra e di Sotto (Cervignano del Friuli, Udine) apriranno al pubblico. Là, nella verde pianura friulana, dove affiorano le acque di risorgiva, sono nascosti i millenari castelli di Strassoldo di Sopra e di Sotto, testimoni discreti degli avvenimenti storici più importanti che plasmarono nei secoli l’angolo più a nordest d’Italia. Persa ogni velleità difensiva ed ingentiliti dal tempo, i manieri si presentano oggi come due pacifiche gentildonne di campagna, cinte da un borgo medievale e baciate da limpidi corsi d’acqua.

Sono molti i curiosi che vorrebbero visitarne gli interni
A soddisfare queste richieste ci hanno pensato le proprietarie, lontane cugine, accomunate dalla dedizione alla conservazione ed al restauro dei manieri, che da 19 anni spalancano i portoni in primavera ed in autunno, per una forma di ‘castelli aperti’ che coniuga beni culturali immobili con beni culturali mobili, in un mix perfetto e molto atteso dal pubblico più esigente, che sa che ogni volta troverà delle sorprese.

Porte aperte
Il 21 e 22 ottobre, i castelli apriranno gli antichi portoni e un contesto da vera fiaba offrirà agli ospiti un viaggio ‘rinascimentale’ attraverso giardini tinti da un caleidoscopio di colori autunnali, scalinate in pietra, balconi e mura in pietra viva, dove maestri artigiani ed antiquari presenteranno i loro nuovi prodotti. Saranno anche presenti alcuni dei migliori vivaisti italiani con le loro collezioni di piante insolite, rose antiche inglesi e moderne, orchidee rustiche, ellebori, aromatiche ed antiche specie da frutto. Non mancheranno dolci deliziosi, cioccolata, veri aceti balsamici e liquirizia, rigorosamente artigianali, mentre nel cortile del castello di Sopra un ottimo catering allieterà i palati degli avventori in cerca di una sosta tranquilla. Fuori dal borgo, invece, le associazioni del paese allestiranno degli stand gastronomici. Saranno due giornate colorate e animate, arricchite dal fascino della musica antica ispirata all’autunno, che farà da sottofondo nella cappella di S. Marco. A spiegare il borgo castrense e quello adiacente di S. Maria in Vineis ci penserà la guida Annamaria, che farà delle visite guidate gratuite, ad orario prestabilito.

Suggerimenti
L’evento si terrà anche in caso di pioggia in quanto ambientato prevalentemente negli interni. Si segnala che c’è meno pubblico di sabato o la mattina della domenica. Altre attrattive della zona da inserire nella gita a Strassoldo: Aquileia (antica colonia romana), Grado (antica cittadina costiera), Palmanova (fortezza rinascimentale), Villa Manin (dimora ultimo doge di Venezia) e molte altre.

Iniziative collaterali
Alle 11, 15 e 16, in programma visite guidate gratuite al borgo dei castelli. Partenza: Porta Cisis (vicino Pro Loco). Alle 11, 15 e 16, in programma visite al parco del castello di Sotto, guidate dalla proprietaria. Prezzo 5 euro (da acquistare vicino al cancello del parco). Musica d’arpa a cura della maestra Emanuela Battigelli nella chiesetta di San Marco. Apertura della chiesetta trecentesca di S.Maria in Vineis, che ha il ciclo di affreschi più importante della Bassa Friulana. Mostra di galline ornamentali a cura dell’Ass.Friulana Avicoltori (brolo). Punto ristoro con specialità di stagione a cura del catering Festa Più nel cortile del castello di Sopra (info@festapiu.it). Angoli gastronomici in vari punti del paese a cura di associazioni locali.

Info: info@castellodistrassoldo.it - www.castellodistrassoldo.it - www.turismofvg.it