A Latisana

Vaccini: bimba respinta all'asilo, mamma chiama i carabinieri

La donna si è rifiutata di firmare l'autocertificazione sull'avvenuta vaccinazione della figlia contestando la parte finale del modulo di autocertificazione, dove si precisa che i dati forniti 'saranno trattati dal personale scolastico, docente e non docente'

Vaccini: bimba respinta all'asilo, mamma chiama i carabinieri (© Adobe Stock)

LATISANA - Porta la figlia all'asilo senza firmare l'autocertificazione sull'avvenuta vaccinazione e quando la scuola la richiama agli obblighi di legge, la mamma chiama i carabinieri. L'episodio, portato alla luce dal Messaggero Veneto, si è verificato lunedì mattina in una scuola dell'infanzia di Latisana, la Rosa De Egregis Gaspari.

Il personale dell'istituto aveva già richiamato venerdì la donna, ricordandole l'obbligo di presentare l'autocertificazione. Ma lunedì la donna ha riportato la figlia a scuola senza i documenti richiesti e, a fronte della nuova richiesta del personale di firmare i certificati, la signora ha richiesto l'intervento di carabinieri e Polizia locale che hanno solo registrato l'episodio. La bambina è stata ammessa a scuola con riserva per un solo giorno.

La madre, nello specifico, non ha voluto produrre il documento richiesto contestando la parte finale del modulo di autocertificazione, dove si precisa che i dati forniti 'saranno trattati dal personale scolastico, docente e non docente'.