Padre comboniano durante omelia

'Se l'è cercata': questo l'attacco di un religioso a Regeni

La vicenda è avvenuta a San Bartolomeo al mare, in provincia di Imperia dove la messa, in occasione della giornata missionaria, è stata celebrata da padre Pietro Ferrari, impegnato in sud Sudan

'Se l'è cercata': questo l'attacco di un religioso a Regeni (© Regeni)

GENOVA - Se l'è cercata. Questa la sintesi delle parole pronunciate durante l'omelia di domenica scorsa da un padre comboniano. E monta la polemica perchè le accuse sono rivolte a Giulio Regeni. 

La vicenda è avvenuta a San Bartolomeo al mare, in provincia di Imperia dove la messa, in occasione della giornata missionaria, è stata celebrata da padre Pietro Ferrari, impegnato in sud Sudan. «I media sbagliano a parlare di lui, uno solo che è andato a fare il furbo e sapeva benissimo dove si stava andando a infilare mentre ogni giorno muoiono migliaia di poveri", ha detto padre Ferrari, fra lo sconcerto dei fedeli aggiungendo che «ci sono guerre dimenticate e invece si parla tanto di Regeni». «Anche altri missionari come me hanno il dente avvelenato», ha detto del pulpito.