Il caso mediatico

Samira alla ribalta nazionale, da Porta a Porta a Pomeriggio Cinque

La 19enne friulana, terza classificata a Miss Italia, è finita al centro delle cronache nazionali per il colore della sua pelle. «Voglio cambiare gli schemi e far capire che non bisogna giudicare una persona dal colore della pelle», ha detto

Samira alla ribalta nazionale, da Porta a Porta a Pomeriggio Cinque (© Facebook)

UDINE – La 19enne friulana, terza classificata a Miss Italia, è finita al centro delle cronache nazionali per il colore della sua pelle. Samira Lui, infatti, avrebbe detto di essere stata penalizzata per una frase pronunciata dal conduttore della serata finale del concorso di bellezza, Francesco Facchinetti, che l’ha presentata come ‘senegalese’ anziché come friulana (Samira, infatti, è figlia di padre senegalese e di madre friulana, è cresciuta a Colloredo di Monte Albano e ora vive a Udine). 

Una vicenda che ha catapultato Samira, non solo sulle testate nazionali ma anche sulle tv. Dopo l’ospitata a Porta a Porta, dove ha cucinato un frico, la miss ha partecipato, venerdì pomeriggio, al salotto di Barbara D’Urso a Pomeriggio Cinque, dove si è parlato anche della nuova velina bionda di Striscia la Notizia, anche lei di colore. «Voglio cambiare gli schemi e far capire che non bisogna giudicare una persona dal colore della pelle», ha detto Samira. «La bellezza non ha colore», ha aggiunto davanti alla D’Urso, rimarcando di essere friulana e italiana ma di non sentirsi senegalese.

Polemiche che certamente, a pochi giorni dalla finale di Miss Italia, le hanno giovato. E non solo a livello nazionale, visto che quando rientrerà in Friuli sarà chiamata a rivestire il ruolo di madrina di Settembre Doc a Latisana! L'augurio che possiamo farle è che questa visibilità continui anche quando si spegneranno i riflettori sulla polemica.