La tragedia

Va a fare una passeggiata nel bosco, scivola e muore

La vittima è Gianni Franz, moggese del 1970. Il tecnico del Cnsas ha avvistato prima l'ombrello e poi ha raggiunto l'escursionista, constatandone il decesso avvenuto dopo venticinque metri di caduta lungo un canale

Va a fare una passeggiata nel bosco, scivola e muore (© Cnsas)

MOGGIO UDINESE - Purtroppo non c'è stato nulla da fare per Gianni Franz, moggese del 1970, che si era recato per una breve e abituale escursione lungo il sentiero 417 che collega Campiolo a Stavoli di Moggio. Il suo corpo è stato avvistato ai piedi di un ripido canale che si stacca dal sentiero a quota 360 metri da un tecnico del Cnsas di Moggio che era stato contattato direttamente dai familiari dell'uomo, allarmati dal suo mancato rientro, intorno alle 16.

Il tecnico del Cnsas ha avvistato prima l'ombrello e poi ha raggiunto l'escursionista, constatandone il decesso avvenuto dopo venticinque metri di caduta lungo il canale, inizialmente erboso e sdrucciolevole, poi roccioso e stretto. La caduta fatale è avvenuta nello stesso punto in cui pochi mesi fa era precipitato un escursionista di Monfalcone. Sul posto è intervenuto l'elicottero della centrale operativa di Udine, che ha sbarcato tecnico di elisoccorso e medico, per la constatazione ufficiale del decesso.

Nel frattempo sono arrivate anche le squadre di terra del Cnsas (8 tecnici), che hanno imbarellato non senza difficoltà la salma, visto il punto ripido ed esposto, per poi affidarla al gancio baricentrico dell'elicottero della Protezione Civile, che l'ha trasportata a Moggio. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri e la Guardia di Finanza di Sella con due tecnici di soccorso.