25 agosto 2019
Aggiornato 00:30
Il 21 settembre 2017

Sappada al Friuli, ci siamo quasi: via libera dal Senato

Su Twitter la presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani annuncia che il decreto di legge che prevede il distacco del Comune di Sappada dal Veneto e la sua annessione al Friuli Venezia Giulia. Ora il ddl dovrà passare alla Camera
Sappada al Friuli, ci siamo quasi: via libera dal Senato
Sappada al Friuli, ci siamo quasi: via libera dal Senato Regione Friuli Venezia Giulia

FVG - «Il Senato approva la legge per passaggio #Sappada in #FVG. Finalmente ascoltate le richieste dei sappadini che, con tenacia, lottano da anni». Con questi 140 caratteri, su Twitter, la presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani annuncia che il decreto di legge che prevede il distacco del Comune di Sappada dal Veneto e la sua annessione al Friuli Venezia Giulia, passa al Senato, a 10 anni dal referendum: i sì sono stati 168, un solo no e otto astenuti.

Entusiasmo anche da parte dell'europarlamentare del Pd, Isabella De Monte, prima firmataria del ddl per il passaggio del comune di Sappada dal Veneto al Fvg: «Oggi è una straordinaria vittoria al primo tempo: una vittoria dei cittadini e della buona politica. Ora serve chiudere la partita alla Camera senza esitazioni». Secondo De Monte «oggi la politica si è dimostrata all'altezza: credibile dopo anni di tentennamenti e sordità davanti alle legittime aspettative dei cittadini. Aspettavamo questo passaggio in Aula da tempo e finalmente lo abbiamo visto concretizzarsi. Ho personalmente creduto in questa battaglia sin dall'inizio - osserva De Monte - e non retrocedero' di un passo. Ora è fondamentale mantenere la massima attenzione affinché il testo arrivi celermente in Aula alla Camera. Se interessi di parte dovessero bloccare nuovamente l'iter, calpestando la volontà popolare, sarebbe davvero uno schiaffo ai nostri concittadini e un insulto alla credibilità stessa delle Istituzioni.»

Grande soddisfazione è stata espressa anche dal presidente del Consiglio regionale Fvg, Franco Iacop. «Storicamente - ha osservato Iacop - Sappada ha forti legami culturali e linguistici con il Friuli Venezia Giulia, la sua contiguità geografica la porta a considerare da sempre l'area di Forni come suo interlocutore di vicinato. Non dobbiamo inoltre dimenticare che l'arcidiocesi di Udine include il comune di Sappada e che i legami con la nostra regione spaziano in moltissimi altri campi, su tutti quello turistico e sportivo. Ma ciò che mi piace evidenziare - ha aggiunto Iacop - è che il voto di oggi al Senato conferma il rispetto delle istituzioni centrali sia nei confronti di una volontà popolare che si è espressa in modo plebiscitario per il passaggio di Sappada al Fvg, sia nei confronti dei due Consigli regionali, che hanno entrambi avallato con un pronunciamento formale questa volontà».