15 dicembre 2018
Aggiornato 10:31

Cacciatore fa un volo di 30 metri lungo un canalone: soccorso dal Cnsas

L'uomo, R. B. di Castelnovo del Friuli del 1965 è stato molto fortunato non solo per il casuale passaggio dei due cacciatori ma anche perché pochi minuti dopo l'elicottero non avrebbe potuto piu alzarsi in volo a causa della nebbia
Cacciatore fa un volo di 30 metri lungo un canalone: soccorso dal Cnsas
Cacciatore fa un volo di 30 metri lungo un canalone: soccorso dal Cnsas (G.G.)

MANIAGO - Tempestivo intervento del soccorso alpino di Maniago nella mattinata del 24 settembre, alle prime luci del giorno. L'attivazione delle squadre di soccorso è arrivata alle 5.45 tramite il Nue 112 per un cacciatore infortunatosi in seguito a caduta. L'allarme è partito da altri due cacciatori che si trovavano in zona e che hanno sentito casualmente le grida dell'uomo.

L'elicottero del 118
Quest'ultimo si trovava nei pressi di Forca Zuviel, sopra Tramonti di Mezzo, in Comune di Tramonti, impossibilitato a muoversi in seguito a una rovinosa caduta di una trentina di metri lungo un canalone ghiaioso con diverse contusioni e una sospetta frattura del femore. Le squadre sono arrivate fino all'imbocco del sentiero giungendo contemporaneamente all'elicottero della centrale operativa di Udine.

Non facili i soccorsi
Quest'ultimo ha verricellato il tecnico e il medico sul posto e con una seconda rotazione ha portato l'infermiere con il sacco a depressione per immobilizzare l'uomo e caricarlo sul velivolo per portarlo in ospedale a Pordenone. L'uomo, R. B. di Castelnovo del Friuli del 1965 è stato molto fortunato non solo per il casuale passaggio dei due cacciatori ma anche perché pochi minuti dopo l'elicottero non avrebbe potuto piu alzarsi in volo a causa della nebbia. Hanno preso parte al soccorso otto tecnici Cnsas e due squadre dei vigili del fuoco.