29 gennaio 2020
Aggiornato 18:30
politica

Zona libera Friuli orientale: Shaurli, momento fondamentale per Italia

«La commemorazione della Zona libera del Friuli orientale rappresenta un momento fondamentale per la nostra Regione e per l'intero Paese». Lo ha dichiarato l'assessore regionale alle Risorse agricole e forestali
Zona libera Friuli orientale: Shaurli, momento fondamentale per Italia
Zona libera Friuli orientale: Shaurli, momento fondamentale per Italia Regione Friuli Venezia Giulia

FVG - «La commemorazione della Zona libera del Friuli orientale rappresenta un momento fondamentale per la nostra Regione e per l'intero Paese». Lo ha dichiarato l'assessore regionale alle Risorse agricole e forestali, Cristiano Shaurli, intervenendo a Faedis in occasione del settantatreesimo anniversario della battaglia della Zona libera del Friuli orientale, svoltasi nel 1944.

Un ricordo di grande importanza
Shaurli ha sottolineato l'importanza della commemorazione «per il giusto ricordo delle sofferenze patite dai nostri cittadini e dai loro paesi, con incendi, deportazioni ed esecuzioni sommarie, ma soprattutto per ciò che quelle zone, qui come in Carnia, hanno rappresentato, ovvero il riscatto democratico dell'Italia, l'orgoglio di una minoranza che ha ridato dignità ad un intero popolo combattendo il giogo nazifascista e riportando in alcuni territori una libertà civile dimenticata e vituperata da decenni».

Un esempio da seguire e rispettare
In merito alla Zona libera, nata grazie alla collaborazione tra formazioni partigiane di diversa estrazione, l'assessore ha ribadito che si è trattato di «una straordinaria stagione di coraggio, dove persone che ora paiono eccezionali hanno saputo rinunciare ai propri affetti e interessi individuali per un obiettivo più alto e comune: un futuro migliore per tutti noi. Un esempio da seguire - ha concluso - e da saper cogliere anche oggi quando populismi e derive reazionarie sembrano attraversare di nuovo l'Europa e la nostra Repubblica fondata sulla Costituzione».