Nella notte fra il 28 e il 29 settembre

Una finisce all'ospedale, l'altra in manette: a casa c'erano marijuana, hashish e cocaina

A fermare la ragazza i carabinieri di Cervignano unitamente ai colleghi di Torviscosa. Per lei l’accusa è quella di detenzione di droga ai fini dello spaccio

Una finisce all'ospedale, l'altra in manette: a casa c'erano marijuana, hashish e cocaina (© Diario di Udine)

CERVIGNANO DEL FRIULI - L’amica si sente male, e lei, una giovane di origine dominicana di 26 anni, finisce in manette. A fermare la ragazza i carabinieri di Cervignano unitamente ai colleghi di Torviscosa. Per lei l’accusa è quella di detenzione di droga ai fini dello spaccio.

Dopo l'assunzione di sostanze stupefacenti si è sentita male
La 26enne è stata fermata mentre si trovava nella sua abitazione assieme all’amica che si è sentita male, una 30enne, anch’essa originaria del Centro America. Poco prima sul posto era arrivato anche il personale sanitario del 118 chiamato a soccorrere la giovane che si trovava in stato di alterazione psicofisica, presumibilmente dovuta proprio all’assunzione di sostanze stupefacenti. Vista la situazione i sanitari hanno allertato l’Arma. Erano circa le alle 4 della notte fra il 28 e il 29 settembre.

La droga in casa e l'arresto
Arrivati sul posto i militari hanno perquisito l’abitazione e hanno rinvenuto 12,61 grammi di hashish, 3,5 grammi di marijuana e 0,25 grammi  di cocaina.  La 26enne è stata quindi tratta in arresto e portata alla Casa Circondariale di Trieste. Per lei, come anticipato, l’ipotesi di reato sono quelle di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.