'Fasėn di bessôi'

Il “Fasėn insieme” di Pavia di Udine Impresa alla fiera della Casa Moderna

Triplicati in quattro anni gli iscritti al network di imprese. Da sabato 30 settembre il gruppo invaderā interamente il padiglione numero 9 dell'ente Fiera

Il “Fasėn insieme” di Pavia di Udine Impresa alla fiera della Casa Moderna (Š Studio Specchio)

MARTIGNACCO - Basta con il 'fasìn di bessôi'. Gli imprenditori friulani iniziano a capire che il 'fasìn insieme' è più facile e conveniente. Ne sanno qualcosa a Pavia di Udine dove nel 2013 è nato uno dei primi esempi in regione di rete atipica, ovvero non legata esclusivamente al territorio, alla grandezza dell'azienda o al settore di appartenenza, ma quasi esclusivamente al concetto di cooperazione e amicizia. Una soluzione adottata per affrontare con spirito nuovo e più forza la recessione, arrivata al suo decimo anno, la globalizzazione e la concorrenza di chi può offrire prezzi più bassi grazie a manodopera a minor costo e a tassazioni più basse. 

49 aziende
Inseguendo questo principio, 'Pavia di Udine Impresa' è riuscita a radunare a sé 49 aziende e a presentarsi in Italia e all'estero (in Inghilterra, Irlanda e Austria) come un gruppo con un fatturato totale di 45 milioni di euro. «Al suo interno sono inglobate associazioni e piccole e medie imprese locali; da quelle dedicate al comparto dell'arredo a quelle dedicate ai servizi, dall'enogastronomia al commerciale - ci ha illustrato Federico Dentesano, presidente dell'associazione e titolare dell'omonimo salumificio-. Il progetto, attraverso incontri settimanali, momenti di formazione e scambi di know-how e di professionisti, ha l'obiettivo prioritario di rilanciare il nostro artigianato, il manifatturiero, sostenere le startup e creare occupazione in loco abbattendo, se possibile, i costi per i clienti».

64^ edizione della Fiera della Casa Moderna
Proprio per questo motivo, per il quarto anno consecutivo Pavia di Udine Impresa  sarà presente alla 64^ edizione della Fiera della Casa Moderna - in programma da sabato 30 settembre a domenica 8 ottobre - dove occuperà interamente il padiglione n. 9 con ben 34 aziende. 12 con un proprio stand e altre 22 con corner, roll up e materiale informativo. «L’investimento che abbiamo fatto per partecipare alla Fiera è alto, circa 40 mila euro – ha proseguito Dentesano -. Considerata la natura senza fini di lucro della nostra associazione, possiamo affermare che è una cifra davvero importante. Ma Casa Moderna per noi rappresenta uno degli investimenti più sicuri e affidabili da fare  e ci auguriamo che la risposta del mercato e dei visitatori possa emulare i risultati positivi raccolti nel 2016. Vi aspettiamo!».