Sabato 7 ottobre

Guidata dagli Angeli: presentazione alla Libreraria Perl'Anima

Dalla pranoterapia al Reiki, con l'avvallo di esponenti della Chiesa cattolica locale e delle suore, sue pazienti: il racconto-testimonianza della pranoterapeuta Manuela Menegon nel libro-rivelazione scritto da Irene Giurovich

Guidata dagli Angeli: presentazione alla Libreraria Perl'Anima (© AdobeStock | cranach)

UDINE - Sono passati oltre 30 trent'anni: era ora che l'incredibile, e documentata, storia della pranoterapeuta di Udine, Manuela Menegon, studiata da medici e ricercatori di Milano, uno fra tutti il dottor Marco Margnelli - uno dei massimi esperti degli stati alterati di coscienza, della trans e delle capacità medianiche - arrivasse agli onori editoriali della casa editrice di Roma, Bastogi Edizioni, che ha scelto di pubblicare, nonostante il suo imprinting laico, la testimonianza scritta dalla giornalista e scrittrice di Udine Irene Giurovich. Il nuovo libro Guidata dagli Angeli verrà presentato a Udine, sabato 7 ottobre, 18.30, alla Libreria Perl'Anima (via Pordenone 58): assieme all'autrice ci saranno anche la pranoterapeuta e Master Reiki Menegon e i suoi numerosi pazienti che hanno ottenuto guarigioni anche fisiche. Ricordiamo che la Pranoterapia in alcuni Paesi è inserita all'interno di protocolli medici, anche negli ospedali.

Testimonianze
Il libro è corredato da testimonianze delle persone che hanno beneficiato del 'dono' di Menegon e dalle indagini medico-scientifiche a cui si è volontariamente sottoposta a Milano. Fra gli aspetti rivoluzionari contenuti nel libro anche la posizione di alcuni membri della Chiesa cattolica che, sebbene ufficialmente non sia sempre favorevole alla pranoterapia e al Reiki, in questo caso ha supportato e supporta Menegon (fra l'altro fra le sue pazienti ci sono state persino le suore Ancelle della Carità del Friuli che hanno testimoniato la loro esperienza con dichiarazioni scritte custodite, al pari di tutte le altre testimonianze, negli archivi personali della pranoterapeuta).

Parlare dell’Oltre la vita
«Leggendo la vita e soprattutto le dichiarazioni di Manuela Menegon, l’associazione con la mistica calabrese Natuzza Evolo è stata naturale. Parlare dell’Oltre la vita, dare speranza, stimolare i processi di guarigione e in qualche modo essere veicolo di miracoli, essere guidate e la comune profonda umiltà sono gli aspetti che, a mio avviso, avvicinano le due donne», scrive nella Prefazione il sociologo di Torino ed esperto di bioterapie naturali Annunziato Gentiluomo. E infine, la parola all'editore Angelo Manuali che verga l'Introduzione: «Devo riconoscere, da ‘laico’ e poco incline alla credulità, che la singolarità del personaggio, i tanti episodi narrati e le tante testimonianze contenute nel libro, non possono lasciare indifferenti e fanno riflettere con spirito di partecipazione e di solidarietà. Questa biografia, che si legge tra l’altro con vivo interesse, in- duce certamente alla serenità e alla buona disposizione d’animo. E già questa è un’ottima cosa, specie di questi tempi. In più dà fiducia e aiuta a credere in sè stessi e nel futuro, terreno o ultra- terreno che sarà».