a majano

Prima offende uno sconosciuto, poi strattona e spinge i carabinieri: arrestato 30enne

L’uomo, in palese stato di alterazione psicofisica, è stato condotto in caserma dove, dopo aver declinato false generalità, è stato identificato. Il 30enne di etnia rom, dopo aver tentato di procurarsi delle lesioni e danneggiato oggetti, ha continuato a minacciare e offendere

Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Majano (© Diario di Trieste)

UDINE - Prima se la prende con uno sconosciuto, poi strattona e spinge i militari dell'arma. I carabinieri della Stazione di Majano, in seguito ad una chiamata al «112», sono intervenuti in una via del paese dove un residente aveva segnalato delle offese ingiustificate ricevute da uno sconosciuto. Sul posto è stato rintracciato un individuo che, in palese stato di alterazione psicofisica, ha rifiutato di fornire le generalità, oltraggiando e minacciando la pattuglia ed opponendo resistenza con strattoni e spinte. 

Offese ai presenti
L’uomo è stato così condotto in caserma dove, dopo aver declinato false generalità, è stato identificato. Il 30enne di etnia rom e residente nel capoluogo friulano, dopo aver tentato di procurarsi delle lesioni e danneggiato oggetti, ha continuato a minacciare e offendere i presenti. Visto il forte stato di agitazione, è stato richiesto anche l’intervento del 118. 

L’arresto
L’uomo è stato arrestato per le ipotesi di reato di minaccia, resistenza e oltraggio a P.U., simulazione di reato, falsa attestazione e rifiuto a P.U. sull’identità personale e danneggiamento e, processato con rito direttissimo, a seguito di ordinanza emessa dal Tribunale di Udine e stato condotto nella propria abitazione agli arresti domiciliari.