19 giugno 2019
Aggiornato 01:30
A Campoformido

Fuga a 180 km/h in centro abitato prima di schiantarsi

Il protagonista è un 20enne romeno, denunciato per guida in stato d'ebbrezza, resistenza a pubblico ufficiale e porto abusivo di oggetto atto a offendere. In auto aveva un taser, un distorsore elettrico
Fuga a 180 km/h in centro abitato prima di schiantarsi
Fuga a 180 km/h in centro abitato prima di schiantarsi Diario di Udine

CAMPOFORMIDO – E’ finita contro una recinzione sulla statale 13 la folle corsa di un ventenne romeno che sabato notte ha dato vita a una ‘sfida’ di velocità con la polizia, toccando anche i 180 km/h in centro abitato. Erano da poco passate le 3 di notte quando il giovane, alla vita della pattuglia, ha prima accennato una frenata per poi darsi alla fuga. Il motivo? Era completamente ubriaco.

E’ così iniziato un inseguimento a folle velocità tra Basaldella e Campoformido, terminato, come detto, contro la recinzione di un negozio. Per il 20enne, rimasto illeso, è scattata la denuncia per guida in stato d'ebbrezza, resistenza a pubblico ufficiale e porto abusivo di oggetto atto a offendere. Quest’ultima imputazione è stata causata dal fatto che il ragazzo avesse sul sedile posteriore della sua Audi un taser, un distorsore elettrico.

Sottoposto all’alcoltest, il 20enne è risultato avere un tasso di alcol nel sangue cinque volte superiore a quello consentito. Nei suoi confronti sarà emesso un foglio di via che non gli permetterà di fare ritorno nei comuni di Udine e di Campoformido.