22 novembre 2019
Aggiornato 06:00
Mercoledì 11 ottobre, dalle 14.30 alle 17.30

In programma un corso di formazione su bullismo e cyberbullismo

Come ogni anno, l'organo di garanzia propone un percorso specialistico rivolto ai dirigenti scolastici, insegnanti, educatori e operatori dei servizi per approfondire il tema della tutela dei minori di età, percorso che si pone in continuità rispetto alla formazione del 2016 e il cui principale obiettivo è fornire strumenti e metodi didattici che consentano alle istituzioni scolastiche di dare att
In programma un corso di formazione su bullismo e cyberbullismo
In programma un corso di formazione su bullismo e cyberbullismo

FVG - "La tutela dei minori di età: metodi, strategie e strumenti per lavorare in classe su bullismo e cyberbullismo" è il titolo del corso di formazione organizzato dal Garante regionale dei diritti della persona e che si svilupperà a Udine, nell'Auditorium della Regione in via Sabbadini 31, nei mesi di ottobre e novembre prossimi, a partire da mercoledì 11 ottobre, dalle 14.30 alle 17.30.

Come ogni anno, l'organo di garanzia propone un percorso specialistico rivolto ai dirigenti scolastici, insegnanti, educatori e operatori dei servizi per approfondire il tema della tutela dei minori di età, percorso che si pone in continuità rispetto alla formazione del 2016 e il cui principale obiettivo è fornire strumenti e metodi didattici che consentano alle istituzioni scolastiche di dare attuazione a quanto richiesto dalle Linee guida emanate dal ministero dell'Istruzione nel 2015 e dalla legge n. 71 di maggio scorso.

Gli insegnanti potranno avvicinarsi concretamente a metodi e tecniche per avviare in classe un lavoro di prevenzione su bullismo e cyberbullismo, con attività specifiche, utilizzo di schede didattiche, coinvolgimento degli alunni in giochi di ruolo. Sarà, inoltre, discusso il tema delle procedure interne per la gestione e la segnalazione dei casi di cyberbullismo e relativo aggiornamento dei regolamenti di istituto, con specifiche indicazioni rivolte ai referenti dell'area disagio e agli animatori digitali.

Il primo incontro sarà dedicato in particolare agli educatori dei nidi, insegnanti scuole dell'infanzia e primaria per presentare una ricerca sull'utilizzo delle tecnologie nei primi anni di vita realizzata da Valeria Balbinot, Giorgio Tamburlini del Centro per la salute del bambino Onlus e Giacomo Toffol, pediatra di famiglia. Dal secondo incontro in poi, Alessandra Belardini e Luca Penna del Compartimento di polizia postale e delle comunicazioni, Marco Grollo e Giacomo Trevisan, formatori di Media Education, approfondiranno i diversi temi tra i quali l'utilizzo dello smartphone, la sicurezza in rete, il sexting e lo scambio di immagini, la legge 71/2017.

Le date sono: 19 e 26 ottobre; 2 e 9 novembre. La proposta formativa rientra nelle attività previste dal protocollo di intesa "Coordinamento di attività per la prevenzione e il contrasto del fenomeno del bullismo e del cyberbullismo" siglato nel mese di giugno 2016 dall'Organo di garanzia, dal Compartimento di polizia postale e delle comunicazioni, dall'Ufficio scolastico regionale, dal Corecom Fvg e dalla Commissione regionale per le pari opportunità.

Il corso è riconosciuto dall'Ufficio scolastico regionale come attività di formazione dei docenti ed è coerente con le attività inerenti il progetto regionale "Responsabili in classe e on-line: strategie di prevenzione e contrasto del cyberbullismo a scuola" rivolto a tutti gli istituti scolastici delle provincie di Udine e Pordenone, finanziato dal Miur di cui il Garante regionale è partner. Capofila del progetto regionale è l'istituto comprensivo di Gemona, che ha il ruolo di scuola-polo per la prevenzione dei fenomeni di bullismo e cyberbullismo.