22 ottobre 2018
Aggiornato 08:30

Attivo il nuovo Faberlab in via Sabbadini

Per i prossimi tre anni, l'amministrazione comunale e Confartigianato intendono così realizzare uno spazio di incontro, condivisione e scambio di conoscenze nel settore delle tecnologie digitali allo scopo di accrescere il patrimonio di competenze della popolazione locale, giovanile e non solo
Attivo il nuovo Faberlab in via Sabbadini
Attivo il nuovo Faberlab in via Sabbadini (Comune di Udine)

UDINE - Sarà Confartigianato-Imprese Udine a gestire, dal prossimo 1 ottobre 2017 e fino al 30 settembre 2020, il laboratorio di fabbricazione digitale FaberLab, con sede al piano terra della palazzina 13 dell'ex Macello Comunale appena ristrutturato in via Sabbadini. È questo il risultato della selezione pubblica che ha individuato il soggetto che si farà carico della gestione della struttura.

OpenFaberLab
Il FaberLab verrà inaugurato ufficialmente lunedì 9 ottobre alle 19.30 con la presentazione della mostra ‘OpenFaberLab’ che raccoglie applicazioni concrete di imprese artigiane digitali del territorio. «Il FaberLab udinese nasce dopo una esperienza partecipata, il Temporary Fab lab in via Stringher, che ha portato molti makers ed appassionati ad incontrarsi già a partire dal 2013. Ora sono 110 metri i quadrati che, nell'ambito del complesso dell'ex macello, l'amministrazione comunale ha deciso di trasformare in piccola officina aperta a tutti, soprattutto ai più giovani, per offrire servizi di fabbricazione digitale – spiega l'assessore all'Innovazione Gabriele Giacomini - . Un ringraziamento particolare va a Confartigianato che ha partecipato all'avviso pubblico dimostrando di credere all'importanza della cultura digitale, centrale anche per la futura economia».

Che cosa si andrà a realizzare nel nuovo ‘laboratorio digitale’ di via Sabbadini?
Il progetto prevede l'attivazione di un Traning Lab (uno spazio arredato per la gestione dell'accoglienza e dell'organizzazione di corsi, workshop, eventi pubblici), un l'Interactive Lab (con postazioni di lavoro per la progettazione 3D) e un Digital Lab (area dedicata alla produzione di oggetti), a cui si aggiungerà uno spazio per la condivisione di esperienze. Concetto fondamentale sarà la possibilità di rendere il Lab fruibile da tutti, in special modo da ragazzi, studenti e imprenditori.

Gli artigiani 4.0
Per i prossimi tre anni, l'amministrazione comunale e Confartigianato intendono così realizzare uno spazio di incontro, condivisione e scambio di conoscenze nel settore delle tecnologie digitali allo scopo di accrescere il patrimonio di competenze della popolazione locale, giovanile e non solo. «Gli artigiani 4.0, ma anche quelli che si vogliono avvicinare alle tecnologie – sottolinea il presidente di Confartigianato-Imprese Udine, Graziano Tilatti – potranno trovare nel FaberLab un luogo di confronto e sperimentazione dove attivare collaborazioni non solo con altri imprenditori, ma anche con il mondo della scuola e dei professionisti. FaberLab vuole dare forma alle idee, promuovere l’impollinazione del sapere digitale grazie alla condivisione delle competenze, all’accessibilità delle risorse e alla ricerca permanente e orizzontale».