Domenica 8 ottobre

Al Palamostre va in scena la festa del teatro amatoriale

250 attori amatoriali e non si ritroveranno insieme per condividere un'intera giornata all'insegna del divertimento e della formazione: alle celebrazioni infatti saranno abbinati masterclass, laboratori, allestimenti oltre che uno spettacolo finale

Al Palamostre va in scena la festa del teatro amatoriale (© AdobeStock | Pavel Losevsky)

UDINE - Domenica 8 ottobre sul palcoscenico del Palamostre a Udine si terrà la festa per i trent'anni di attività dell'Associazione Teatrale Friulana. Nato nel 1987, il gruppo riunisce circa 50 compagnie locali dislocate sul territorio ed è l'anima del teatro in lingua: 2 spettacoli su 3, dei 100 sostenuti ogni anno, sono infatti in lingua friulana. Per festeggiare al meglio la ricorrenza l'Associazione, presieduta ora da Anna Pia Bernardis, ha organizzato un'intera giornata dedicata al ‘fare teatro’. 250 attori amatoriali e non si ritroveranno insieme per condividere un'intera giornata all'insegna del divertimento e della formazione: alle celebrazioni infatti saranno abbinati masterclass, laboratori, allestimenti oltre che uno spettacolo finale.

L’evento
Nella prima parte della giornata Claudia Contin e Ferruccio Merisi de L'Arlecchino Errante daranno vita ai laboratori ‘Più Vero del Vero’, a cura della Scuola Sperimentale dell’Attore. Un terzo laboratorio sulla comicità sarà affidato ad Alessandro Mistichelli. Presso il foyer del teatro sarà possibile visitare la mostra delle opere realizzate delle compagnie per il concorso fotografico del trentennale. Una giuria di critici teatrali valuterà i progetti e stabilirà le tre compagnie vincitrici. La storia dell'Associazione e i suoi tanti successi saranno invece i protagonisti del pomeriggio, con gli interventi dei soci fondatori e gli sketch delle compagnie storiche. Seguiranno le esibizioni dei vari gruppi coinvolti dai laboratori mattutini.

Il concorso
Aria nuova anche per il sito web e per le possibilità riservate agli associati, aggiornate ed ampliate in occasione della festa. Ma il clou del trentennale sarà rappresentato dal festival ‘ATF 30 Fest’, ideato per coinvolgere tutte le compagnie e reso possibile dal sostegno accordato dalla Fondazione Friuli con il bando Arti Sceniche 2017.

L'Atf
L'associazione teatrale friulana è la più antica realtà del territorio e conta circa 50 compagnie associate per circa 800 attori amatoriali. Il suo ruolo è quello di fungere da coordinamento e sostegno per l'organizzazione degli spettacoli, la realizzazione degli stessi e la promozione coordinata, nelle province di Udine, Gorizia e Pordenone. L'ATF mantiene i rapporti con le istituzioni e gli enti locali, è il punto di riferimento per le compagnie e per gli spettatori, informa sugli spettacoli, organizza corsi corsi e laboratori teatrali di vario argomento (dai laboratori sul movimento, a quelli sull'uso della voce, dai corsi di tecnica teatrale a quelli per formare gli addetti antincendio). Sono vive le collaborazioni con le realtà vicine del territorio come la Società Filologica Friulana, la Fondazione Friuli, la Civica Accademia d'Arte Drammatica ‘Nico Pepe’, il Cirf dell'Università degli Studi di Udine, il Comune di Udine e l'Arlef.