23 settembre 2018
Aggiornato 03:30

10 milioni di investimenti per il settore irriguo

A Latisana, Codroipo, Lestizza, Precenicco e Sedegliano opere da parte del Consorzio di Bonifica Pianura Friulana. Previsti anche numerosi interventi di manutenzione e sistemazione del reticolo idrografico
10 milioni di investimenti per il settore irriguo
10 milioni di investimenti per il settore irriguo (Consorzio)

FVG - Terminata la stagione agraria, il Consorzio di Bonifica Pianura Friulana a breve darà avvio a tre importanti interventi di ammodernamento degli impianti nel settore irriguo, opere del costo di quasi 10 milioni di euro complessivi.

Primi interventi a Latisana e Precenicco
Il primo interessa il comprensorio denominato 'Paludo' nei comuni di Latisana e Precenicco, servito dalla rete idraulica di adduzione primaria facente capo alla derivazione dal fiume Varmo. Per un importo di 3 milioni di euro, l’ente è stato delegato alla progettazione e alla realizzazione dei lavori per la sistemazione della rete primaria di adduzione della derivazione irrigua del fiume Varmo e dei relativi manufatti di distribuzione. Il sistema che verrà realizzato alimenterà il comprensorio tra l’abitato di 'Paludo di Gorgo' e il fiume Tagliamento. La portata irrigua verrà attinta, a seconda delle esigenze e delle disponibilità, da due canali, uno di bonifica (canale Fossalon) e uno irriguo (canale Collettore). I punti di recapito sono posti poco a sud dell’abitato 'Case Mauro'. 

Interventi anche a Sedegliano e a Codroipo
Anche Codroipo e Sedegliano saranno presto interessati da lavori a cura del Consorzio. Nei comizi irrigui a nord est di Codroipo la vecchia irrigazione a scorrimento verrà sostituita con un sistema a pressione, mediante la posa di una rete di tubazioni interrate. Gli impianti a scorrimento, infatti, considerate le nuove esigenze irrigue e lo stato degli impianti stessi, saranno abbondonati: nonostante i continui miglioramenti apportati, infatti, non consentono più il raggiungimento di obiettivi quali recupero di acqua, riduzione dei costi di esercizio, attuazione di nuove tecnologie per una più razionale ed efficiente irrigazione delle colture dei fondi agricoli. A Lestizza il progetto dell’ente prevede la dismissione dell’attuale rete irrigua a scorrimento, sostituita da una in pressione, a servizio dei fondi agricoli già irrigati a scorrimento, mediante l’interramento di tubazioni a pressione. Grazie ad apparecchiature di pompaggio appositamente dimensionate, si ridurranno al minimo i consumi energetici e i costi di gestione del nuovo impianto.

Le parole della presidente Clocchiatti
Il cronoprogramma prevede che, salvo imprevisti, gli impianti siano fruibili per la stagione irrigua 2018. «Agli importanti cantieri in campo irriguo previsti nella prossima stagione invernale/primaverile - spiega la presidente del Consorzio di Bonifica Pianura Friulana, Rosanna Clocchiatti - si accompagnano numerosi interventi di manutenzione e sistemazione del reticolo idrografico, a conferma del fondamentale ruolo svolto dal Consorzio di Bonifica Pianura Friulana nel comprensorio di propria competenza».