L'annuncio

Stato-Regioni: da Roma 14 milioni per nuove scuole in Fvg

«È un risultato importante - ha evidenziato l'assessore regionale Peroni - che premia l'impegno che da molti anni stiamo dedicando alle problematiche dell'edilizia scolastica»

Stato-Regioni: 14 milioni euro da Roma per nuove scuole in Fvg (© Diario di Udine)

FVG - Sono oltre 14 milioni di euro, su un totale di 100 milioni previsti nel piano degli investimenti immobiliari dell'Istituto nazionale assicurazione infortuni sul lavoro (Inail), le risorse destinate al Friuli Venezia Giulia per la realizzazione di nuove scuole. A renderlo noto è l'assessore regionale alle Finanze, Francesco Peroni, presente a Roma alla conferenza Stato-Regioni che ha espresso parere favorevole allo schema di decreto del presidente del consiglio dei Ministri relativo al riparto finanziario per la costruzione di nuove strutture scolastiche nell'ambito degli investimenti immobiliari previsti dal piano di impiego dei fondi disponibili dell'Inail.

«È un risultato importante - ha evidenziato Peroni - che premia l'impegno che da molti anni stiamo dedicando alle problematiche dell'edilizia scolastica anche attraverso il finanziamento degli enti locali che si traduce in un riconoscimento di somme stanziate in misura ben superiore a quanto ci si poteva attendere se la logica fosse stata quella puramente proporzionale». Si tratta di risorse che verranno destinate alla realizzazione di edifici scolastici innovativi dal punto di vista architettonico, tecnologico, impiantistico, dell'efficienza energetica, della sicurezza strutturale ed antisismica caratterizzati dalla presenza di nuovi ambienti di apprendimento e dall'apertura al territorio. Soddisfazione per la proposta di riparto dei fondi nazionali, approvata oggi è stata analogamente espressa dall'assessore regionale a Infrastrutture e Territorio, Mariagrazia Santoro, che ha evidenziato quanto «il Governo continua a premiare il grande sforzo profuso dalla nostra Regione. Ottenere quasi il 10 per cento delle risorse nazionali è un risultato da record, frutto dell'intenso lavoro fatto a Roma dal Friuli Venezia Giulia. Mai come in questo quinquennio è stato possibile disporre di risorse così ingenti per la sicurezza delle nostre scuole».

La Regione aveva manifestato l'interesse ad aderire alla possibilità di investimenti immobiliari da parte dell'Inail lo scorso gennaio e ora dovrà predisporre un bando per assegnare i fondi. La selezione dovrà utilizzare i criteri predeterminati dallo Stato come, ad esempio, la piena disponibilità dell'ente delle aree interessate, la valutazione dell'ampiezza del bacino territoriale di riferimento tenendo conto della popolazione scolastica interessata e il livello di innovazione didattica che si intende promuovere nella nuova scuola.