Serie A2

La Gsa Udine cade in trasferta a Mantova

La partita in terra lombarda è stata giocata sul filo dell’equilibrio, con sorpassi e controsorpassi da parte di entrambe le squadre, fino agli ultimi due minuti di gioco. Il rammarico di Pedone

La Gsa Udine cade in trasferta a Mantova (© Facebook)

UDINE - La Gsa Udine cade a Mantova, sconfitta dalla Dinamica Generale per 80 a 70. La partita in terra lombarda è stata giocata sul filo dell’equilibrio, con sorpassi e controsorpassi da parte di entrambe le squadre, fino agli ultimi due minuti di gioco, quando i padroni di casa, con il lungo friulano Candussi in gran spolvero (20 punti e 13 rimbalzi…qualche rimpianto per non avere puntato su di lui a Udine?), sono riusciti a staccarsi dai bianconeri. La formazione di coach Lardo, che pure ha avuto buone cose da Veideman (19 punti), Pinton (15 punti) e Mortellaro (9 punti e 9 rimbalzi), è stata penalizzata da diversi uomini importanti in serata negativa (Raspino su tutti, ma anche Nobile, Benevelli e, in parte, l’americano Dykes sono sembrati «appannati»). Anche l’amalgama di squadra è parsa ancora piuttosto lontana, con la palla che in attacco è continuata a circolare poco ed in modo prevedibile, mentre in difesa venivano concessi troppi punti facili agli avversari.

Le parole del presidente
L’atteggiamento dei bianconeri a Mantova non è affatto piaciuto al Presidente bianconero Pedone che, dopo il match con la Dinamica Generale, ha tuonato: «Domani voglio incontrare Lardo perché non ho alcuna intenzione di stare a guardare, mentre la squadra implode, povera di gioco e di spirito. Mi scuso personalmente con tutti i nostri tifosi per il magro spettacolo offerto oggi. Domenica prossima bisogna vincere e convincere, senza se e senza ma».

La partita
Dopo un primo quarto in cui le squadre si sono specchiate nel gioco e nel punteggio, concluso con la prima bomba di Pinton, la seconda frazione si è aperta con un’altra tripla della guardia bianconera (19-19), cui sono seguiti due punti da sotto di Pellegrino che hanno permesso a Udine un primo vantaggio nel match (19-21). Diop ha segnato quattro punti di fila dando l’illusione ai friulani di potere allungare, ma il lungo senegalese è dovuto uscire subito dopo a seguito di un contatto con l’ala avversaria Jones. Mantova ne ha approfittato per tornare avanti con Candussi (28-25) e, nonostante la prova opaca della guardia americana Brownridge, che in pratica si è annullato con il bianconero Dykes, è arrivata all’intervallo di metà partita sul +6 (41-35).

Nella terza frazione, Veideman ha innestato «la sesta» e, con 10 punti di fila, ha riportato la Gsa a –1 (46-45). L’estone è stato, però, poco spalleggiato dai compagni di squadra consentendo  alla Dinamica generale con Cucci e Jones di tornare a +5 (53-48). Con una fiammata dei lunghi Mortellaro e Diop, condita da un’altra bomba di Pinton, Udine è tornata nuovamente avanti (54-55), ma alcuni errori grossolani dei bianconeri hanno consentito ai padroni di casa di riportarsi momentaneamente avanti prima che la quinta tripla di Pinton mandasse le due squadre alla pausa in perfetta parità (58-58).

In apertura di ultima frazione, la Gsa ha perso Diop per 5 falli ed è andata in bonus dopo meno di 3’ di gioco. Il doppio regalo dei friulani non è stato subito messo a frutto dai padroni di casa che hanno dovuto fronteggiare le sfuriate del solito Veideman ed uno dei pochi canestri di Dykes  per l’ultimo vantaggio degli ospiti (69-70). Negli ultimi minuti di gioco Mantova, con un ottimo Candussi, ha sciolto ogni resistenza della Gsa e piazzato il parziale di 11 a 0 che ha deciso la gara.
 

DINAMICA GENERALE MANTOVA – GSA UDINE 80-70 (17-16, 41-35, 58-58)
DINAMICA GENERALE MANTOVA: Gergati 9, Candussi 20, Jones 18, Brownridge 8, Vencato 10, Timperi 8, Ferrara 2, Cucci 5, Maraschini n.e., Costanzelli n.e., Albertini n.e.. All. Lamma.
GSA UDINE: Raspino, Ferrari 4, Veideman 19, Dykes 8, Nobile 1, Mortellaro 9, Pellegrino 4, Pinton 15, Monticelli n.e., Diop 6, Benevelli 4. All. Lardo.