Contributi sportivi

‘Fare sport oltre la crisi’: a disposizione un fondo di 60 mila euro

Assessore Basana: «L'attività sportiva, oltre a favorire una crescita corporea armonica, fisica e psicologica, migliora l'autostima e il senso di benessere, riduce l'ansia per la prestazione scolastica ma favorisce anche la socializzazione e abitua al rispetto delle regole»

‘Fare sport oltre la crisi’: a disposizione un fondo di 60 mila euro (© AdobeStock | godfer)

UDINE - Grazie al contributo di Amga Energia e servizi S.r.l. del gruppo Hera e a fondi comunali, torna anche nell'anno scolastico 2017-18 ‘Fare Sport oltre la crisi’, il  bando del Comune di Udine per l’assegnazione del buono di sostegno alla pratica sportiva (stagione sportiva 2017/2018), volto a incentivare e sviluppare la pratica di attività sportive da parte di giovani e giovanissimi attraverso un sistema di contributi comunali a supporto delle famiglie che faticano a sostenere i costi per avviare, o mantenere, i propri figli nella pratica dell’attiva sportiva. «L’amministrazione comunale sostiene la politica dello ‘sport per tutti’ per rafforzare il livello di salute, prevenzione, socialità, integrazione dei cittadini offrendo loro opportunità e risorse – spiega l'assessore allo Sport Raffaella Basana -. L'attività sportiva, oltre a favorire una crescita corporea armonica, fisica e psicologica, migliora l'autostima e il senso di benessere, riduce l'ansia per la prestazione scolastica ma favorisce anche la socializzazione e abitua al rispetto delle regole. Scopo di ‘Fare Sport oltre la crisi’, con il sostegno di Amga Energia e servizi S.r.l., è quello di aiutare le famiglie in difficoltà economica a sostenere i costi dell’attività sportiva affinché non rinuncino a far fare sport ai propri figli».

A chi è rivolto
Beneficiari del progetto sono i ragazzi che risiedono nel Comune di Udine, con età compresa tra i 5 e i 17 anni e che frequentano, nella stagione 2017/2018, corsi o attività a pagamento gestiti da associazioni e società sportive riconosciute. Devono inoltre avere un Isee del nucleo familiare minore o uguale a  12.000 euro. Il contributo è individuale ed è riferito a ogni figlio. Il contributo erogabile è pari al 50% del costo sostenuto dalle famiglie, per non più di una disciplina praticata (è ammesso il cambio di disciplina nel corso dell’anno sportivo) e sino a un massimo di 150 euro. Verrà data precedenza a nuclei familiari monogenitoriali o ai nuclei familiari nei quali uno o entrambi i genitori si vengano a trovare, nel corso del periodo di riferimento del bando, in stato di disoccupazione, cassa integrazione, mobilità, contratto di solidarietà o cessazione di un’attività di natura autonomo/artigianale o commerciale. Il bando ha una dotazione di 60.000 euro, 10.000 dei quali provenienti da un contributo di Amga Energia e servizi S.r.l. del gruppo Hera, e per i restanti 50.000 da fondi del Comune di Udine.