Mercoledì 11 ottobre, alle 18, in sala Ajace

Eventi: il Comune presenta ‘OpenAgenda’

Un nuovo progetto di comunicazione e partecipazione. Pirone: «Come amministrazione vogliamo favorire in misura ancora maggiore la partecipazione e la collaborazione con l’associazionismo del territorio»

Eventi: il Comune presenta ‘OpenAgenda’ (© Diario di Udine)

UDINE - Un unico grande sito dedicato agli eventi del territorio, da implementare anche con la collaborazione delle tante realtà associative impegnate nella realizzazione di iniziative culturali, sociali e sportive. Il Comune di Udine chiama a raccolta le associazioni cittadine per la presentazione di un nuovo progetto di comunicazione, in programma mercoledì 11 ottobre, alle 18, in sala Ajace. «Con questa piattaforma, i cittadini diventano co-autori dell’agenda eventi in quanto hanno la possibilità di inserire direttamente nel sito gli appuntamenti con la validazione del Comune – spiega l'assessore alla Cultura, Federico Pirone –. Come amministrazione vogliamo favorire in misura ancora maggiore la partecipazione e la collaborazione con l’associazionismo del territorio, avviando uno strumento specifico per le iniziative culturali, sociali e sportive, organizzate in centro città come nei quartieri, riconoscendo alle nostre associazioni la dignità e il ruolo che meritano. Questo strumento è stato individuato in ‘OpenAgenda’, la piattaforma proposta agli enti locali regionali da parte di Anci Fvg per promuovere attività ed eventi del territorio: il comune di Udine sarebbe il capofila in regione».

Un sistema di comunicazione a 360 gradi
In base al progetto elaborato dall'ufficio Cultura, la piattaforma OpenAgenda, potrebbe permettere la realizzazione di un sistema di comunicazione a 360 gradi in grado di riunire in un unico sito tutti gli eventi in programma in città e realizzati da diversi uffici comunali e dalle relative associazioni. Seguendo questo modello proprio le associazioni reciterebbero un ruolo molto importante: con OpenAgenda, infatti, i singoli cittadini e le realtà associative diventerebbero co-autori dell’agenda eventi con la possibilità di inserire direttamente sul sito i propri appuntamenti, previa validazione del Comune. L'incontro è rivolto in particolare alle associazioni, ma è aperto a tutti.