Il 12 e 13 ottobre

Il Tempietto Longobardo 'diventa' 3d: la presentazione durante la due giorni Langobardorum

Cividale del Friuli ospiterà l’incontro nazionale della rete Italia che riunirà autorità e studiosi provenienti dalle sette località del sito seriale 'I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d.C.)” riconosciuto dal'Unesco Patrimonio Mondiale dell'Umanità nel 2011

Il Tempietto Longobardo 'diventa' 3d: la presentazione durante la due giorni Langobardorum (© Comune di Cividale)

CIVIDALE DEL FRIULI - Il 12 e 13 ottobre Cividale del Friuli ospiterà l’incontro nazionale della rete Italia Langobardorum che riunirà autorità e studiosi italiani provenienti dalle sette località del sito seriale 'I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d.C.)» riconosciuto dal'Unesco Patrimonio Mondiale dell'Umanità nel 2011: Cividale del Friuli, Brescia, Castelseprio, Spoleto, Campello sul Clitunno, Benevento, Monte Sant’Angelo.

Studiosi in rete
Si tratta di un appuntamento in cui gli studiosi della rete (storici, archeologi, storici dell’arte) si ritroveranno di nuovo riuniti assieme per condividere le novità e i risultati ottenuti dall’attività di studio e valorizzazione svolta negli ultimi anni nei rispettivi siti; sarà affrontata anche una riflessione sullo stato di fatto e sui progetti futuri dedicati alla conservazione del patrimonio monumentale. Il primo giorno dell’incontro è aperto al pubblico con ingresso gratuito. I lavori che prenderanno avvio alle 9.30 di giovedì 12 ottobre al primo piano di Palazzo de Nordis, in piazza Duomo. La seconda giornata, invece, sarà riservata ai referenti della rete.

'Tempietto in 3D'
Sempre il 12 ottobre, alle 12 al De Nordis, il Comune di Cividale del Friuli presenterà il Progetto 'Tempietto in 3D', lavoro ormai giunto al termine. Una cordata di aziende per un progetto scientifico con finalità culturali, turistiche e sociali: Segnoprogetto S.r.l. (con sede a Tarcento specializzata in grafica 3D), Delex S.r.l. (con sede a Trieste specializzata in sviluppo app), il prof. Domenico Visintini dell'Università di Udine e la Protocube S.r.l. (con sede a Torino specializzata nella stampa 3D), assieme al Comune di Cividale del Friuli, hanno effettuato i rilievi con laser scanner in 3D del Tempietto Longobardo (e di parte del Monastero di Santa Maria in Valle), patrimonio dell’Unesco, unicum al mondo dell’arte longobarda. Grazie all'utilizzo delle più innovative tecnologie, giovedì sarà presentata la stampa in 3D (in scala) appositamente realizzata per le persone non vedenti e ipovedenti. Le figure sono state inserite all'interno di una app scaricabile e fruibile tramite un monitor touch screen posizionato direttamente all'interno del Tempietto, facilitandone notevolmente la visione e l'apprezzamento dei dettagli artistici. Per i più tecnologici, ci sarà anche la possibilità di ammirare l’interno del Tempietto Longobardo in 3D con visore immersivo.