L'incontro

Trasporti: De Monte e Jean Todt insieme per la sicurezza stradale

Il presidente della Fia ospite in commissione Trasporti. Favorire l’uso del casco anche per i ciclisti, promuovere l’uso delle auto elettriche, uniformare i dispositivi di sicurezza interni alle automobili dentro e fuori dall’Ue sono alcuni dei temi trattati

Trasporti: De Monte e Jean Todt insieme per la sicurezza stradale (© De Monte)

FVG - «Favorire l’uso del casco anche per i ciclisti, promuovere l’uso delle auto elettriche, uniformare i dispositivi di sicurezza interni alle automobili dentro e fuori dall’Ue, sollecitare controlli più stringenti della vista prima del rinnovo della patente: la sicurezza stradale si promuove anche così, ed è un percorso che va realizzato passo passo soprattutto in Europa». Lo afferma l’europarlamentare del Pd Isabella De Monte, che mercoledì 11 ottobre ha discusso del tema al Parlamento europeo, in commissione Trasporti, assieme a Jean Todt, ex amministratore delegato della Ferrari spa e direttore generale della scuderia Ferrari, oggi presidente della Fia (Federazione internazionale dell’automobile) e Inviato speciale dell’Onu per la sicurezza stradale.

«La sicurezza stradale è argomento delicato che va affrontato con un approccio multidisciplinare – osserva De Monte –. Il Parlamento europeo e la commissione Trasporti sono da tempo impegnati in un lavoro importante in questa direzione, e i temi trattati oggi saranno oggetto di dibattito nell’iter di approvazione del cosiddetto Pacchetto stradale, di prossima approvazione. Il confronto odierno con un grande esperto di sicurezza come Jean Todt è stato certamente prezioso e proficuo. Abbiamo concordato su alcuni degli aspetti che potrebbero essere ulteriormente approfonditi a livello di commissione».