16 agosto 2018
Aggiornato 00:30

Prima vittoria in Campionato per la Gsa

C’è stato bisogno di un over-time per Udine per avere ragione di una tenacissima Orasì Ravenna. In evidenza la guardia Montano, autore di 16 punti negli ultimi dieci minuti del tempo regolamentare
Prima vittoria in Campionato per la Gsa
Prima vittoria in Campionato per la Gsa (Diario di Udine)

UDINE - C’è stato bisogno di un over-time per la Gsa Udine per avere ragione di una tenacissima Orasì Ravenna e di accaparrarsi i primi due punti del campionato. Un match per quasi tre quarti saldamente nelle mani dei friulani (avanti di 15 alla fine del terzo quarto) e che poi, un po’ per un calo fisico dei bianconeri e molto per la bravura della guardia Montano, autore di 16 punti negli ultimi dieci minuti del tempo regolamentare, è stata in bilico fino agli ultimi secondi del 45° minuto di gioco.
L’uomo della partita è stato, quasi inaspettatamente, Andrea Benevelli, uno dei giocatori sotto osservazione dopo la 'sfuriata' del presidente Pedone successiva alla sconfitta con Mantova. L’ex Jesi, a secco per tutti e 40 minuti dei tempi regolamentari, ha infilato le due triple consecutive decisive per la vittoria della Gsa ed ha fatto il regalo più gradito proprio a Pedone che compiva nell’occasione gli anni (auguri anche da parte nostra!).

Un finale dolce a una partita che, come detto, Udine aveva comandato per oltre trenta minuti grazie ad una difesa finalmente su buoni livelli anche se ancora macchiata da troppi falli (23 a 16 il computo tra le due squadre nella voce statistica), alla buona guardia sotto i tabelloni (in cui ha primeggiato ancora Diop con 9 carambole) ed alle giocate di Veideman, che più di una volta ha tirato fuori le autunnali castagne dal fuoco per i bianconeri.

Nell’ultimo quarto tre triple «ignoranti» di Montano hanno portato i romagnoli a –3 (64-61), riaprendo il match. Un canestro in penetrazione di Raspino (pure lui positivo) è sembrato chiudere definitivamente i giochi (68-63) quando mancavano 24» da giocare, ma è stato ancora Montano, prima con un canestro da sotto e poi, dopo una palla persa di Udine, con una tripla dall’angolo destro, a permettere a Ravenna di impattare e di mandare le due squadre ai supplementari.

Nei 5’ di tempo addizionale, con più di qualche brivido che scorreva sulla schiena dei 3.000 presenti al Carnera, la Gsa, penalizzata dal bonus accumulato nell’ultimo quarto, è riuscita a tenere testa all’Orasì che si era portata avanti di quattro lunghezze e, sul 74-77 per gli ospiti conseguenti ad un canestro dalla distanza di Giacchetti, Benevelli ha prima infilato la tripla del pareggio e poi, dopo il canestro da sotto di Grant, i tre punti della soffertissima, ma meritata, vittoria.

GSA UDINE – ORASI’ RAVENNA 80-79 d.t.s. (21-16, 43-26, 60-45, 68-68)
GSA UDINE: Dykes 20, Mortellaro 6, Veideman 15, Raspino 10, Nobile 2, Pinton 6, Ferrari 4, Chiti n.e., Pellegrino 7, Benevelli 6, Diop 4. All. Lardo.
ORASI’ RAVENNA -  Montano 26, Sgorbati, Giacchetti 8, Chiumenti 7, Raschi 2, Esposti n.e., Masciadri 10, Vitale, Rice 17, Grant 9. All. Antimo.