Più di 5.000 persone per la Giornata Fai d’Autunno in Fvg

In particolare, 1.350 le presenze registrate in provincia di Udine tra Fagagna (250), Gemona (500) e San Giovanni al Natisone (600). Ben 700 le visite nel quartiere di Panzano a Monfalcone, 2.500 quelle a Polcenigo, oltre 600 quelle nell’area di Trieste
Più di 5.000 persone per la Giornata Fai d’Autunno in Fvg
Più di 5.000 persone per la Giornata Fai d’Autunno in Fvg (Gemona Turismo)

FVG - Ha raccolto entusiasmo la Giornata Fai d’Autunno, con i partecipanti che hanno apprezzato le 19 aperture nelle 7 località oggetto della giornata in Friuli Venezia Giulia. Ben 5.150 le visite nei beni che i volontari dei Gruppi Fai Giovani, delle Delegazioni e dei Gruppi hanno proposto, grazie alla disponibilità di privati e Istituzioni.

Migliaia di persone tra le province di Udine, Gorizia e Pordenone
In particolare, 1.350 le presenze registrate in provincia di Udine, realizzate tra Fagagna (250), Gemona (500) e San Giovanni al Natisone (600). Ben 700 le persone arrivate nel quartiere di Panzano a Monfalcone, 2.500 le visite all’interno dei beni aperti a Polcenigo, con una movimentazione di quasi 5.000 visitatori tra tutte le proposte che all’interno del Comune hanno fatto da corollario all’iniziativa del Fai.

A Trieste qualche problemico al Museo Schimdl
Oltre 600 le visite nell’area di Trieste, tra Teatro Verdi, Museo Schimdl e la Casa Museo Beethovaniana a Muggia, il cui accesso era riservato ai soli soci Fai in due turni, data la peculiarità del sito. Purtroppo una questione tecnica, emersa soltanto nel corso della mattinata, ha determinato attorno alle 11.30 la sospensione dell’apertura del Museo Schmidl (prevista inizialmente fino alle ore 18) e di conseguenza il termine delle visite in programma. Per accontentare le numerose richieste i volontari del Fai Giovani di Trieste sono già al lavoro con il Comune di Trieste per ricalendarizzare al più presto una nuova apertura.