22 novembre 2019
Aggiornato 03:00
il 26 OTTOBRE dalle 9.45

A Pordenone e Porcia le Giornate della Trasparenza per prevenire Bullismo e Cyberbullismo

Una giornata intera dedicata agli studenti, ai genitori, agli insegnanti e agli educatori che, attraverso i libri e gli autori, vuole esplorare temi importanti per la formazione e il benessere dei ragazzi
A Pordenone e Porcia le Giornate della Trasparenza per prevenire Bullismo e Cyberbullismo
A Pordenone e Porcia le Giornate della Trasparenza per prevenire Bullismo e Cyberbullismo

PORDENONE - Il bullismo, nel mondo reale come in quello virtuale, è un tema delicato e di grande attualità e per comprenderlo e affrontarlo è necessario acquisire gli strumenti migliori. A questo proposito l’Amministrazione Comunale di Porcia, nell’ambito delle Giornate della Trasparenza dedicate alla scuola, propone l'evento 'Benessere per prevenire il bullismo': una giornata intera, giovedì 26 ottobre, dedicata agli studenti, ai genitori, agli insegnanti e agli educatori che, attraverso i libri e gli autori, vuole esplorare temi importanti per la formazione e il benessere dei ragazzi, partendo da bullismo, cyberbullismo e dall'utilizzo corretto delle nuove tecnologie.

Due incontri
Due sono gli incontri con gli autori in programma, nella giornata promossa dal Comune, in particolare dall’Assessore alla Politiche culturali e Istruzione, Roberto Calabretto, e dal Consiglio Comunale Ragazzi di Porcia e realizzata in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Jacopo di Porcia e Fondazione Pordenonelegge.it: un evento nella mattinata scolastica per i ragazzi e un incontro serale per adulti.
Al mattino dalle 9.50, all'Auditorium Scuola media G.Zanella, i ragazzi delle classi quinte della scuola primaria e delle prime classi della scuola secondaria di I grado incontreranno Carlo Carzan che, in una speciale conferenza ludica dal titolo 'Allenamente per mettere i cyberbulli al tappeto!', parlerà di cyberbullismo, di legalità, di educazione al web e ai social network. Tra reale e virtuale, tanti suggerimenti e strumenti utili ai più giovani per utilizzare al meglio le nuove tecnologie. Le possibilità e gli straordinari utilizzi che il mondo del web può offrire sono moltissimi. Ma è necessario conoscere, capire e prevenire danni e rischi.
Alle 20.45, all’Auditorium R. Diemoz, un incontro speciale con la nota psicoterapeuta Anna Oliverio Ferraris, dedicato ai genitori, agli insegnanti, agli educatori e a tutti gli interessati. Da sempre attenta e sensibile studiosa del tema, Anna Oliverio Ferraris esamina il bullismo giovanile in tutti i suoi aspetti: origini e cause delle violenze, dinamiche individuali e di gruppo, reazioni e sentimenti di aggressori e vittime, pericoli e trappole on line, interventi e misure di prevenzione. Nel suo ultimo libro 'Piccoli bulli e cyberbulli crescono. Come impedire che la violenza rovini la vita ai nostri figli', spiegando come interpretare i messaggi nascosti dietro i comportamenti dei nostri figli, Oliverio Ferraris ci aiuta ad affrontare i casi di violenza e aggressività in cui bambini e adolescenti possono trovarsi coinvolti. Per capire e trovare soluzioni, per imparare a farsi ascoltare e intervenire nel modo più efficace. L’appuntamento è a ingresso libero fino a esaurimento posti.

Incontro con Carlo Carzan
Carlo Carzan Nella sua vita ha realizzato già un sogno, lavorare giocando, anzi facendo giocare gli altri. Ha dato vita a Così per Gioco, la prima ludoteca palermitana per ragazzi, e a tante iniziative ludiche sin dai primi anni novanta. Crede profondamente nel gioco come strumento di crescita e di formazione, e negli ultimi anni si è specializzato nella didattica ludica, cioè in metodologie didattiche non frontali. Si occupa di formazione per docenti ed educatori, di laboratori per bambini, di educazione alla lettura, e collabora con enti pubblici e privati, case editrici e operatori culturali. Negli ultimi anni ha formalizzato il suo approccio educativo nel metodo Scuola Ludens e posto sempre più l'attenzione sulle metodologie che favoriscono un apprendimento piacevole.
Ha vinto il LudoAward con Il calcio con le dita (Editoriale Scienza) e il Premio Andersen per la promozione della lettura con l’associazione 'Così per Gioco'. Tra i suoi libri, tutti pubblicati da Editoriale Scienza, Allenamente. Giochi, attività e trucchi per allenare il cervello (2016); Pensa come Scherlock Holmes (2017); Pensa come Leonardo Da Vinci (2017).

Incontro con Anna Oliverio Ferraris
Anna Oliverio Ferraris è psicologa, psicoterapeuta e professore ordinario di Psicologia dello sviluppo all’Università della Sapienza di Roma. Dirige la rivista degli psicologi italiani 'Psicologia Contemporanea' ed è autrice di saggi, articoli scientifici e testi scolastici. Collabora regolarmente da anni con le riviste: 'Vita Scolastica', 'La scuola dell’infanzia', 'Vita dell’infanzia', 'Prometeo'. E’ stata collaboratore fisso per molti anni del 'Corriere Salute' (Corriere della sera) e ora scrive saltuariamente su alcuni quotidiani e altre riviste. Tra le sue opere pubblicate per Bur: Dai figli non si divorzia, Pronti per il mondo, La sindrome Lolita, Le domande dei bambini, Il cammino dell’adozione, Piccoli bulli crescono, Le età della mente.