18 giugno 2019
Aggiornato 01:30
23-29 ottobre dalle 15.30 alle 18.30

Salute e prevenzione in primo piano alla settimana della prevenzione

Incontri formativi, visite e trattamenti sono le protagoniste della 'Settimana della prevenzione' in programma al Centro Commerciale Granfiume di Fiume Veneto
Salute e prevenzione in primo piano alla settimana della prevenzione
Salute e prevenzione in primo piano alla settimana della prevenzione

PORDENONE - Salute e prevenzione sono le protagoniste della 'Settimana della prevenzione', dal 23 al 29 ottobre, in programma al Centro Commerciale Granfiume di Fiume Veneto. In collaborazione con centri specializzati del territorio e professionisti del settore (Fiumedica, Karmadent, nutrizionista Mary Nicastro, Sara Sanitaria, fisioterapia Claude Andreini, Avis Fiume Veneto, Aism Pordenone, Ail Pordenone) tutti i giorni dalle 15.30 alle 19.30 sono in programma trattamenti, visite mediche (gratuite) e incontri formativi.

Gli argomenti trattati
Si parlerà di fisioterapia, chirurgia, nutrizione e psicologia, affrontando di volta in volta tematiche specifiche: dalle patologie del ginocchio alla chirurgia estetica, dalle intolleranze alla menopausa, dalla svezzamento ai problemi del piede o della spalla, dall’implantologia alle malattie cardiovascolari, Si potranno conoscere le tecniche più nuove e le nuove frontiere della dieta. Oltre alle postazioni sanitarie, tutti i giorni negli stessi orari sarà attiva un’area, appositamente dedicata al movimento, che è la prima forma di prevenzione e salute, a cura di Dance Mob in collaborazione con le società sportive del territorio, che proporrà esibizioni e dimostrazioni di diverse discipline (fitness, kombat gym, danza, scherma, zumba e altre attività).

Nel fine settimana
Nel fine settimana, sabato 28 e domenica 29 ottobre, le realtà mediche in presidio informativo terranno speech di approfondimento nell’area palco e per la gioia di bambini e bambine ci saranno animazioni e giochi a sorpresa con Gocciolino, la mascotte di Avis Fiume Veneto. Particolare attenzione verrà infatti riservata alla cultura della donazione di sangue.