23 settembre 2019
Aggiornato 20:30
la partita di sabato 21 ottobre

Volley, il Pordenone ritorna a bocca asciutta da Padova. In preparazione per il Villa Vicentina

Ritorno dalla trasferta padovana insoddisfatte e deluse, le biancorosse incassano un 3-0 abbastanza netto in casa del Volley Fratte
Volley, il Pordenone ritorna a bocca asciutta da Padova. In preparazione per il Villa Vicentina
Volley, il Pordenone ritorna a bocca asciutta da Padova. In preparazione per il Villa Vicentina

PORDENONE - Le padrone di casa si dimostrano squadra esperta in grado di mettere in campo un livello di gioco che in questo momento non è ancora alla portata della squadra di Coach Rossato. Rispetto all'esordio sabato 21 ottobre c'è stata un po' di rivoluzione nello starting six vista l'assenza di Capitan Faloppa: Aliaj viene spostata in banda e Saccon prende il suo posto nel ruolo di opposto.

La partita
L'inizio è anche abbastanza promettente con scambi lunghi e buone difese da entrambe le parti. Le biancorosse mantengono l'incontro grazie anche a qualche errore di troppo dalla linea dei 9 metri delle padovane. Il break decisivo lo scavano gli attacchi di Rulli e Fruscalzo e un paio di buoni muri di Levorin che inchiodano i tentativi di contrattacco naoniani. Fratte scappa e fa suo il set per 25-15.
Più combattuto il secondo parziale che rimane in bilico fino al 18-17 con Russo e Squizzato a impensierire la retroguardia di casa. Ma poi c'è la resa delle biancorosse che arrivano solo al 25-20.
Nel terzo parziale, Fratte mette subito le cose in chiaro. Un turno di servizio di Fruscalzo manda in tilt la ricezione pordenonese che fatica a costruire azioni d'attacco positive. Entra in campo Roman che cerca di scuotere le compagne con un buon turno di battuta, grinta e qualche difesa positiva. Ma è uno sforzo vano perché Fratte si dimostra squadra solida e respinge il tentativo di rimonta biancorosso portando a casa l'incontro.

Pordenone in difficoltà
«Abbiamo giocato una brutta partita – commenta coach Rossato – faticando parecchio in attacco. Sapevamo che loro erano una squadra solida ed esperta ma, a differenza di quello che aveva fatto Belluno la settimana scorsa, non siamo riusciti a condizionare il loro gioco con la battuta e con la palla quasi sempre in mano al palleggiatore sono riusciti ad esprimere un gioco vario e veloce che ha messo in difficoltà il nostro sistema muro-difesa. E' vero che abbiamo giocato in un assetto non usuale e che la mancanza in settimana di Martina Vidali al palleggio, ha limitato quello che potevamo provare in allenamento. Ma, nonostante questo, dobbiamo fare meglio già dalla prossima partita con Villa Vicentina perché ne abbiamo tutti i mezzi».

Il prossimo match
Fischio d’inizio della partita tra Pordenone e Villa Vicentina, valida per la terza giornata di campionato, sabato 28 ottobre alle 18.30, al PalaGallini di Pordenone.