18 settembre 2020
Aggiornato 16:00
10a giornata di campionato

Sassuolo-Udinese 0-1, Barak salva Delneri

Il primo gol in Serie A del centrocampista regala tre punti ai bianconeri che tornano alla vittoria in trasferta dopo 7 mesi

UDINE – Una boccata di ossigeno. Una vittoria che fa respirare e salva, almeno temporaneamente, Luigi Delneri. L’Udinese, dopo la batosta rimediata allo Stadio Friuli contro la Juventus, si rialza con il Sassuolo e conquista tre punti importanti grazie alla rete di Barak (la prima in Serie A). Al Mapei Stadium finisce 1-0 per i bianconeri. Ordinati e concentrati nei primi 45 minuti, lasciano il secondo tempo nelle mani degli uomini di Bucchi. L’Udinese soffre e rischia, ma dopo 7 mesi torna a vincere in trasferta (ricordate il 12 marzo a Pescara?). 

Primo gol italiano
Parte bene l’Udinese, costretta a conquistare tre punti dopo le due pesanti sconfitte contro Fiorentina e Juventus. La prima occasione arriva già al primo minuto con il colpo di testa di Danilo, che finisce di poco alto sopra la traversa. Per la seconda palla gol servono altri cinque minuti: Samir batte di testa Consigli, ma il fischio di Tagliavento frena l’entusiasmo dei bianconeri. Per l’arbitro c’era un fallo in attacco di Perica. Nonostante le urla continue di Bucchi, il Sassuolo non riesce ad essere aggressivo e a trovare la profondità. Trova la prima vera occasione al 17’ grazie ad un errore di Barak a centrocampo: Berardi, fortunatamente per i bianconeri, si dimentica di saltare l’uomo e spreca calciando fuori di poco alla destra di Bizzarri. Ancora Udinese pericolosa pochi secondi dopo. Lasagna mette un buon pallone in mezzo per Matos che mette la gamba davanti al difensore ma non riesce a centrare la porta. Il meritato vantaggio dell’Udinese arriva al 32’ grazie una bella azione nata dai piedi di Lasagna. Il numero 10 imposta una ripartenza sulla sinistra e appoggia al centro per Perica che prolunga di tacco per Barak: il centrocampista classe 94 stoppa e dalla mezzaluna infila Consigli con il sinistro. E’ il suo primo gol in Serie A.

Troppo Sassuolo
Il secondo tempo comincia con un Sassuolo coraggioso e determinato. Lo dimostra prima con la conclusione di Berardi, poi al 6’ minuto con Falcinelli che sfrutta un cross dalla destra di Sensi e colpisce di testa ma la conclusione è centrale. Bizzarri c’è. Delneri sceglie di mettere mano in attacco e cambia (Maxi Lopez per Perica, De Paul per Lasagna). Passano i minuti, ma i bianconeri continuano a soffrire la pressione dei neroverdi: il Sassuolo si avvicina al vantaggio al 25’ con Missiroli che calcia di poco alto. Dieci minuti dopo il Sassuolo si avvicina prepotentemente all'1-1 con Matri (subentrato a Falcinelli) che si conquista un calcio di punizione da posizione ravvicinata. Il portiere dell'Udinese si fa trovare pronto e respinge il tiro di Politano. L'Udinese tiene duro fino al 95': al fischio finale è gioia pura.