15 ottobre 2019
Aggiornato 04:00
Dal 2 al 7 novembre

‘Caporetto non si può dire’. Una settimana di eventi a Udine

Il programma di iniziative è stato curato dal regista e scrittore Mario Perrotta e fortemente voluto dal Comune di Udine in occasione del centenario di uno dei più controversi e tragici eventi bellici della storia italiana
‘Caporetto non si può dire’. Una settimana di eventi a Udine
‘Caporetto non si può dire’. Una settimana di eventi a Udine

UDINE - Una settimana di appuntamenti tra spettacoli, workshop e incontri per riflettere sull'orrore della guerra e sensibilizzare le nuove generazioni al valore della pace. È stato presentato a palazzo D'Aronco, ‘Caporetto non si può dire’, il programma di iniziative curato dal regista e scrittore Mario Perrotta e fortemente voluto dal Comune di Udine in occasione del centenario di uno dei più controversi e tragici eventi bellici della storia italiana. «Se ha senso ricordare Caporetto è solo per condannare la guerra in tutte le sue forme – è il pensiero del sindaco di Udine, Furio Honsell –. La miopia che porta tanti Paesi a privilegiare le spese militari rispetto a quelle per l'educazione è all'origine di tanti mali sia in Italia sia nel resto del mondo. Durante la Belle Époque Udine era una città fiorente e ricca di innovazione. Ma proprio a causa del primo conflitto mondiale e di tutta la diaspora friulana che ne seguì, in quel primo dopoguerra conobbe forse il periodo più buio della sua storia».

Gli eventi
Il programma di iniziative sarà aperto giovedì 2 novembre alle 11 al teatro San Giorgio dallo spettacolo ‘Milite Ignoto – quindicidiciotto’, riservato agli studenti degli istituti scolastici cittadini. Dal 4 al 6 novembre gli allievi dell'Accademia d'Arte Drammatica Nico Pepe parteciperanno a workshop curato da Mario Perrotta. Il gran finale è in programma invece in Castello, martedì 7 novembre alle 21, con lo spettacolo ‘Caporetto non si può dire’, un evento speciale ideato e diretto sempre da Mario Perrotta.

Il programma
Giovedì 2 novembre, alle 11, Teatro San Giorgio, Milite Ignoto – quindicidiciotto, spettacolo di e con Mario Perrotta, riservato agli studenti degli Istituti scolastici di Udine

Dal 4 al 6 novembre
Civica Accademia d'Arte Drammatica Nico Pepe, Workshop, Laboratorio con gli allievi attori dell'Accademia Nico Pepe, a cura di Mario Perrotta

Martedì 7 novembre, alle 21
Castello di Udine, Caporetto non si può dire, Evento speciale ideato e diretto da Mario Perrotta, Ingresso gratuito: Arco Bollani – Piazza della Libertà, Posti limitati, prenotazione obbligatoria.