Riccardi (Fi) attacca Serracchiani su Terza corsia e Tpl

«La maggioranza - ha aggiunto il capogruppo di Forza Italia in Consiglio - farebbe bene pensare ai disastri fatti su Autovie, Mediocredito, aeroporto di Ronchi dei Legionari, per non parlare di sanitą, Enti locali, welfare, gestione dell'immigrazione»
Riccardi (Fi) attacca Serracchiani su Terza corsia e Tpl
Riccardi (Fi) attacca Serracchiani su Terza corsia e Tpl (Regione Friuli Venezia Giulia)

FVG - «Sulla Terza corsia e sul Trasporto pubblico locale è necessario fare un po' di chiarezza». Lo dichiara il capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale Riccardo Riccardi.

«Intanto sulla Terza corsia - prosegue Riccardi - è utile ricordare che la presidente Serracchiani ha trovato l'opera pronta e ha solo dovuto mettere un firma e tagliare il nastro, senza nemmeno avere il buon gusto di invitare chi quel successo l'aveva portato a casa. Senza dimenticare che sono ancora in vigore gli stessi contratti sottoscritti all'epoca dal sottoscritto. Sul Tpl - aggiunge l'esponente azzurro -, ricordo che l'emendamento giuntale è opera del centrodestra, che più volte aveva lanciato avvertimenti rimasti inascoltati sul rischio che si stava delineando, e non di certo della Giunta, che si è limitata a recepirlo, forse troppo tardi, e che oggi vorrebbe farlo suo».

«Come se non bastasse - conclude Riccardi - si vogliono fare i conti in tasca alla colazione di centrodestra e alla sua dialettica interna, quando si farebbe bene pensare ai disastri fatti dalla maggioranza su Tpl, Autovie, Mediocredito, aeroporto di Ronchi dei Legionari, per non parlare di sanità, Enti locali, welfare, gestione dell'immigrazione e rapporti con lo Stato, nei quali lo Stato ci ha guadagnato di gran lunga più del Fvg».