20 settembre 2019
Aggiornato 04:00
Il commento

Delneri soddisfatto: «3 punti conquistati con sofferenza e applicazione»

Sei punti in due partite conquistati dalla squadra bianconera. L'allenatore spende una parola per Fofana: «Deve crescere ma lasciamolo in pace, perché ha fatto molto per l’Udinese»
Delneri soddisfatto: «3 punti conquistati con sofferenza e applicazione»
Delneri soddisfatto: «3 punti conquistati con sofferenza e applicazione» Diario di Udine

UDINE – «La squadra comincia a conoscersi a livello interpersonale: chi sei, come ti muovi, come adoperi la gamba». Il merito della vittoria sull’Atalanta, per Gigi Delneri, è anche del fatto che i i giocatori stanno iniziando a interagire tra loro, dopo qualche mese di lavoro insieme. «Il nostro obiettivo è raggiungere prima possibile i 40 punti poi vedremo», ha aggiunto il mister bianconero, che in due partite è riuscito a portare a casa 6 punti.

Delneri ha ammesso che nel primo tempo l’Atalanta ha fatto meglio, «poi sono uscite sofferenza e applicazione da parte nostra, caratteristiche che una squadra di calcio deve avere. Senza dimenticare che l’Udinese è sempre riuscita a fare gol, e questo vorrei venisse rimarcato». L’allenatore bianconero si è soffermato anche sul turnover nello schieramento iniziale: «Scelgo i giocatori in base a come si allenano all’avversario che abbiamo davanti. Faccio giocare ragazzi del 1998 se lo meritano. Non lo definirei turnover, ma scelta motivazionale. Tutti devono sapere che se lavorano bene hanno una chance».

Il mister di Aquileia ha quindi voluto spendere una parola a favore di Fofana, uscito dal campo tra li applausi. «Il pubblico ha capito il momento del giocatore, e questo mi fa piacere – ha detto l’allenatore dell’Udinese –. Deve crescere ma lasciamolo in pace, perché ha fatto molto per l’Udinese. Da me sarà sempre difeso perché so il cuore che ha. La stima nei suoi confronti non mancherà mai».