volley b1

Itas Città Fiera, sono 5 su 5! Battuto anche l'Argentario

A Martignacco finisce 3-0 per le padrone di casa (25-17, 25-15, 25-19). Le ragazze di Gazzotti guidano il girone B con 15 punti

Le ragazze dell'Itas Città Fiera al termine della gara (© Alessandro Sain)

MARTIGNACCO – Serviva un’altra prova convincente dopo quella contro l’Ospitaletto. E così è stato. L’Itas Città Fiera supera l’Argentario (Trento) in un’ora e 6 minuti di gioco (25-17, 25-15, 25-19), confeziona la quinta vittoria consecutiva e conferma il primato in classifica (15 punti). Le ragazze di Gazzotti non si fermano: a fare la differenza, in una partita comunque scomoda, l’efficacia del muro e della battuta. Grande prestazione di Beltrame, miglior realizzatrice con 12 punti.

Tutto in 21 minuti
Il tecnico sceglie Gennari in regia, Pozzoni opposto, Caravello (capitano) e Beltrame in banda, Martinuzzo e Molinaro al centro, De Nardi libero.
L’Itas Città Fiera comincia il set con qualche sbavatura di troppo (doppio errore in battuta, attacco sbagliato) ma, dopo una situazione di sostanziale equilibrio (4-4), riesce a ritrovarsi e a portarsi avanti, anche grazie a una buona Pozzoni in battuta (10-6). Il muro di Martinuzzo fissa il punteggio sul 14-7. Moretti chiama time out e il punto successivo è dell’Argentario. Caravello si fa notare con due ottimi attacchi da posto 4 e porta la squadra a +9 (19-10). Sul 21-12 ancora un time out per le avversarie: Molinaro non si scompone, rientra in campo e regala un ace al suo pubblico. Sul finale c’è spazio anche per Persello, ma il punto che chiude il set è della capitana. Dopo 21 minuti di gioco è 25-17 per le padrone di casa.

Muro e battuta
Si riparte con la stessa formazione del primo set. Come all’inizio della gara le ragazze della Libertas Martignacco ingranano lentamente, ma una volta preso il ritmo (gran muro di Molinaro sul 6-3) marciano sicure verso il +5 (attacco di Pozzoni). Mazzon in battuta prima e qualche colpo sbagliato in prima linea poi danno un pizzico di coraggio all’Argentario (13-10). Caravello e compagne non demordono e tornano avanti con un’ottima Gennari al servizio (18-10). Sul 21-13 Moretti richiama le sue giocatrici. Il time out frutta solo un cambio palla, poi è ancora l’Itas Città Fiera a fare il suo gioco. Il muro di Pozzoni e la diagonale di Beltrame decidono il set, che termina 25-15.

Terzo set
La battuta funziona (Gennari è sempre pericolosa con la sua jump-float), l’attacco pure (Pozzoni e Beltrame sbagliano poco): per le ragazze di Gazzotti è facile portarsi sul 10-6. Sull’11-7 arriva il primo time out dell’Argentario. Le squadre si regalano punti a vicenda, poi ci pensano Caravello e ancora Pozzoni a rendere sicuro il vantaggio (15-9). Gazzotti chiama tempo sul 16-13 per spronare le sue ragazze, in qualche occasione forse troppo distratte. Il calo di tensione e un paio di decisioni arbitrali discutibili non mettono però in crisi l’Itas Città Fiera. Il terzo set finisce 25-19: fenomenali, sul finale, Caravello e Beltrame.

Beltrame, la migliore
Migliore realizzatrice della serata Beltrame (12), poi Pozzoni e Molinaro (11), Caravello (9) e Martinuzzo (6). Il pubblico di casa, chiamato a votare la sua giocatrice preferita, ha scelto invece la capitana, Lara Caravello (seconda posizione per Beltrame). «Avevamo paura di questo incontro, ma le ragazze ci stanno meravigliando domenica dopo domenica. Assolvono all’impegno che hanno e lo fanno anche divertendosi. Questo gli fa onore – commenta a caldo il presidente Ceccarelli - Il calo sul finale, dopo due set a questi livelli, è fisiologico».

L'Itas Città Fiera nel prossimo turno (19 novembre alle 18) giocherà contro L’Ezzelina Volley Carinatese (Treviso).