24 maggio 2019
Aggiornato 11:30
nell’ex caserma Cavarzerani

Annullato il bando milionario per 550 richiedenti asilo

Il prefetto Vittorio Zappalorto ha preferito fermarsi, accogliendo il parere dell'avvocatura dello Stato. Entro fine anno ne sarà riproposto un altro con numeri inferiori. Lo scetticismo del leghista Pittoni
Annullato il bando milionario per 550 richiedenti asilo
Annullato il bando milionario per 550 richiedenti asilo Diario di Udine

UDINE – E’ stato annullato il bando milionario che prevedeva l’accoglienza di 550 richiedenti asilo nell’ex caserma Cavarzerani. Dopo le polemiche scoppiate all’indomani della sua pubblicazione da parte della Prefettura di Udine e in seguito alla richiesta di approfondimenti sulla tipologia del bando, il prefetto Vittorio Zappalorto ha preferito fermarsi, accogliendo il parere dell'avvocatura dello Stato.

Questo non vuol dire che non saranno più accolti migranti nell’ex caserma di via Cividale, visto che proprio il prefetto, dalle pagine del Messaggero Veneto, conferma che entro l’anno sarà pubblicato un nuovo bando, con importi modificati e soprattutto con un numero di richiedenti asilo inferiori (non più di 300 persone). Inferiori dovrebbero essere anche i mesi di durate della gestione dell’accoglienza rispetto ai 25 previsti dal vecchio bando.

«Bene l'annullamento del bando milionario per l'accoglienza nelle ex caserme Cavarzerani e Friuli di Udine. Ma che senso ha pensare di riproporlo a breve, limitandosi a rivedere la base d'asta del primo lotto? Se davvero l'impegno del ministero dell'Interno è che la città non debba accogliere più di 300 migranti, come si raccorda col fatto che i progetti Aura e Sprar già superano abbondantemente tale quota? Per non parlare dei minori non accompagnati, destinati a crescere in modo esponenziale dopo la legge targata Pd-5 Stelle, che ne vieta il respingimento...». Parole di Mario Pittoni, presidente regionale della Lega e capogruppo del Carroccio a palazzo d'Aronco.