4 marzo 2021
Aggiornato 16:00
serie a

Udinese, Delneri: «Pronti a dare il massimo: dobbiamo dare modo ai tifosi di volerci bene»

Torna la Serie A. I bianconeri, contro il Cagliari, inseguono la terza vittoria consecutiva. Non ci saranno Stryger Larsen e Hallfredsson. Il mister su Behrami: «Non ho ancora deciso. Oggi ha svolto l'allenamento con la squadra, però non vogliamo rischiare quello che non si può rischiare»

UDINE – Accantonata la (tragica) pausa nazionali, torna finalmente la Serie A. Domani, alle 15, l’Udinese affronterà il Cagliari allo Stadio Friuli. Una partita delicata per i due club, entrambi a 12 punti in classifica: i bianconeri arrivano da due buone prestazioni contro Atalanta e Sassuolo; i sardi, conquistati i 3 punti contro il Verona, puntano a ritrovare la continuità dopo un inizio campionato disastroso (5 stop di fila). Se domani arrivasse un risultato positivo, per l’Udinese si tratterebbe della terza vittoria consecutiva. «Si deve andare avanti così, per dare nuova linfa e nuove energie – comincia Delneri – La squadra deve dare il massimo, tutti noi dobbiamo dare modo ai tifosi di volerci bene. Li rispettiamo e al di là della scontentezza per l’inizio del campionato, sappiamo che i ci sono vicini: il tifo friulano e i giocatori sono binomio fondamentale per i risultati». La speranza dei tifosi è che il lungo tempo trascorso - tra il rinvio della gara contro la Lazio e la sosta per gli impegni con le nazionali - sia servito a preparare al meglio la sfida. «Stavamo attraversando un buon periodo, ma ci siamo dovuti fermare. Abbiamo sopperito con gli allenamenti» aggiunge.

La formazione
Delneri, come spesso accade, non svela molto sugli 11 che scenderanno in campo. Di certo non ci saranno Jens Stryger Larsen e Hallfredsson. Nella giornata di ieri l’Udinese ha avuto gli esiti della visita specialistica a cui si è sottoposto il danese. Il giocatore ha riportato una lesione del cercine della spalla sinistra, ma non necessita di intervento chirurgico. La bella notizia, invece, è il recupero completo di Jakub Jankto. 

Perica pronto
L’anno scorso finì 2-1 allo Stadio Friuli, con reti di Perica e Angella e gol di Borriello nel finale. Il numero 18 bianconero sembra essere oggi in grande forma. «Viene compiuta una valutazione settimanalmente e anche il sabato mattina per prendere alcune decisione. Sicuramente nella scelta dell’undici da schierare bisogna sfruttare il periodo di forma».

Lo svizzero «conteso»
Resta da capire se ci sarà Behrami. «Non ho ancora deciso cosa sia meglio per noi e soprattutto per lui – commenta - Oggi ha svolto allenamento con la squadra, però non vogliamo rischiare quello che non si può rischiare, avendo una serie di gare importanti da qui fino al 6 gennaio». Il giocatore svizzero è stato protagonista di una querelle tra club e nazionale. «E’ stato creato un pandemonio sul niente. Il ragazzo è andato in Svizzera, ma non ha giocato. Per quanto mi riguarda si è comportato in modo onesto».

Gli avversari
Il Cagliari, guidato da Diego Lopez, vuole, proprio come l’Udinese, sganciarsi dal terzetto di coda. «Ha una squadra molto strutturata con diverse individualità importanti, come Pisacane, Faragò, Andreolli, Farias, senza citare Pavoletti di cui si è parlato molto questa estate. Cigarini, poi, è un ragazzo che ha ottenuto meno di quanto potesse ottenere – concluede il mister - Il Cagliari è una squadra che non molla mai, ha recuperato alcune gare all’ultimo minuto».