Il 28 novembre

‘Passi avanti’, confronti e punti di vista per dire ‘no’ alla violenza sulle donne

Tre gli appuntamenti al Palamostre per il programma di eventi organizzati da Comune e Pari Opportunità. Alle 18 la tavola rotonda ‘Violenza sulle donne: parola agli uomini’. Alle 19.45 inaugurazione della mostra fotografica ‘Princess of Waterland. Armonie di luce e fango’ a cui seguirà, alle 20.30, un'altra tavola rotonda

‘Passi avanti’, confronti e punti di vista per dire ‘no’ alla violenza sulle donne (© Comune di Udine)

UDINE - Giro di boa per ‘Passi Avanti’, il programma messo a punto dal Comune di Udine e dalla Commissione Pari Opportunità contro la violenza di genere. Dopo aver celebrato, sabato scorso, con una via Mercatovecchio illuminata di arancione, la giornata internazionale per dire basta alla violenza sulle donne, il 28 novembre sono in calendario ben tre appuntamenti.

‘Violenza sulle donne: parola agli uomini’
Si parte alle 18 nel foyer del teatro Palamostre (piazzale Diacono) con una tavola rotonda dal titolo ‘Violenza sulle donne: parola agli uomini’. L'incontro, vedrà la partecipazione di Sara Di Filippo (ZerosuTre), David Daris (Inter Pares), William Rizzetto (In Prima Persona- Uomini contro la violenza sulle donne), Zaida Colonna (L'istrice Associazione di promozione sociale) e Sergio Hribar Slama (Genitori in cammino). A interpretare alcuni brani tratti da storie di violenza sarà inoltre l'attore Paolo Fagiolo.

‘Princess of Waterland. Armonie di luce e fango’
Sempre nel foyer del Palamostre, ma alle 19.45, sarà la volta dell'inaugurazione della mostra fotografica ‘Princess of Waterland. Armonie di luce e fango’, un'esposizione curata dalla fotografa Beatrice Mancini e organizzata in collaborazione con SmileAgain Onlus Fvg sulla condizione femminile delle fasce più emarginate della popolazione in Bangladesh. Principesse dagli abiti sgargianti e dagli sguardi antichi, costrette a sposarsi ancora bambine, vittime di abusi di ogni genere. Donne meravigliose con lo sguardo pieno di dignità che riescono ad azzardare una denuncia contro l’uomo che le ha ferite, che sorridono anche con la disperazione nel cuore. Le immagini sono state realizzate durante una missione dei medici dell’ospedale di Padova in sinergia con una piccola Onlus ‘Il filo di Juta’. I racconti che sono realizzati da Marco Vichi attraverso suggestioni positive e negative invitano gli osservatori a non fermarsi mai davanti alle immagini, ma seguire sempre le sensazioni che da queste nascono. Un doppio percorso, visivo e di lettura, grazie al quale le persone possano entrare in empatia con i protagonisti delle storie e avere strumenti più efficaci per comprendere realtà così lontane e così diverse. Le immagini sono state stampate grazie alla volontà del Centro Donna di Mestre che coordina circa 30 nuclei operativi molto attivi nell’aiutare le donne nella tutela e nella difesa dei loro diritti.

Tavola rotonda
Il titolo della mostra darà, infine, lo spunto per un'altra tavola rotonda in calendario sempre il 28 novembre al Palamostre, ma con inizio alle 20.30. A confrontarsi insieme con il pubblico saranno l'assessora alle Pari Opportunità del Comune di Udine, Cinzia del Torre, la fotografa Beatrice Mancini, i giornalisti di Rai3 Fvg Gian Paolo Girelli e Alessandra Zigaina, il presidente dell'associazione SmileAgain, Giuseppe Losasso e la scrittrice Annalisa Maniscalco (autrice di un brano del libro ‘Sorridimi Ancora’).

Tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero.