Serie A2

Udine, nonostante gli acciacchi, espugna il campo di Forlì

Una vittoria dal valore altissimo quella dei bianconeri perché colta in una situazione di grave difficoltà della squadra friulana. L'arma vincente è stata la grande prova difensiva friulana nei due quarti finali in cui i forlivesi hanno potuto segnare la miseria di 25 punti

Udine, nonostante gli acciacchi, espugna il campo di Forlì (© Facebook Forlì (Nazzaro))

UDINE - La Gsa Udine espugna il difficile e caldo campo di Forlì per 70 a 67 e mette in cascina due punti importanti in vista del duplice impegno casalingo con Piacenza e Treviso. Una vittoria dal valore altissimo quella dei bianconeri perché colta in una situazione di grave difficoltà della squadra friulana. Oltre a Veideman, apparso ancora provato dall'impiego in nazionale (solo 4 punti per lui, anche se con due tiri liberi decisivi nel finale), Udine ha, infatti, sofferto la rinuncia all'apporto di Pinton, infortunatosi nell'allenamento di venerdì alla mano sinistra e il contributo limitato di Diop, debilitato da un attacco influenzale.

L'arma vincente è stata la grande prova difensiva friulana nei due quarti finali in cui i forlivesi hanno potuto segnare la miseria di 25 punti, benché dall'altra parte la Gsa non abbia offerto, complici assenze e malanni vari, la sua migliore prestazione offensiva (due dati sono significativi: il 4/13 da tre punti e l'8/13 ai tiri liberi).

Dopo un primo quarto giocato bene dagli ospiti che, grazie ad un ottimo Dykes (autore nel frangente di 8 punti), si sono portati avanti di 5 lunghezze alla prima pausa (17-22), un break di 11 a 0, propiziato da una caterva di palle perse udinesi, ha consentito a Forlì di portarsi avanti nella seconda frazione con i pregevoli canestri di Severino e Fallucca (42-37). Nel terzo quarto, complice la citata difesa dei bianconeri, Udine con Nobile (incoraggiante la prova del playmaker friulano), Mortellaro e Benevelli ha riacciuffato e superato i padroni di casa, rimanendo in vantaggio fino al termine del match. Palpitanti le ultime azioni del match con Forlì, sotto di tre punti, che ha sbagliato la bomba che valeva l'overtime con la guardia Jackson, mentre Udine nel frattempo doveva rinunciare anche a Nobile, uscito per un malore.

Unieuro Forlì - G.S.A. Udine 67-70 (15-22, 42-37,  52-56)
Unieuro Forlì : Giovanni Severini 17 (5/6, 1/4), Darryl joshua Jackson 12 (1/7, 2/10), Matteo Fallucca 9 (0/1, 3/6), Dane Diliegro 7 (2/7, 0/1), Davide Bonacini 7 (2/4, 0/0), Yuval Naimy 6 (0/2, 2/6), Quirino De laurentiis 5 (2/4, 0/0), Riccardo Castelli 4 (2/6, 0/0), Luca Campori 0 (0/0, 0/0), Alessandro Del zozzo 0 (0/0, 0/0), Francesco Gallera 0 (0/0, 0/0), Iba koite Thiam 0 (0/0, 0/0). All. Valli.
G.S.A. Udine: Kyndall Dykes 16 (8/10, 0/2), Vittorio Nobile 10 (1/1, 2/3), Francesco Pellegrino 10 (5/10, 0/0), Chris Mortellaro 9 (4/6, 0/0), Andrea Benevelli 9 (0/3, 2/5), Tommaso Raspino 6 (3/5, 0/2), Rain Veideman 4 (1/4, 0/1), Michele Ferrari 4 (2/3, 0/0), Ousmane Diop 2 (1/2, 0/0), Raphael Chiti 0 (0/0, 0/0), Stefano Monticelli 0 (0/0, 0/0). All. Lardo.