21 settembre 2019
Aggiornato 01:00
Lunedì mattina

Sanità: il blocco di un server manda in tilt il sistema informatico

Il disagio è stato elevato costringendo gli operatori a un ritorno al passato, con l’utilizzo di carta e penna, e gli utenti a lunghe attese. Insiel si è scusata con l'utenza
Sanità: il blocco di un server manda in tilt il sistema informatico
Sanità: il blocco di un server manda in tilt il sistema informatico Diario di Udine

FVG – Mattinata di ‘passione’ per la sanità regionale. Il blocco di un server di Insiel ha mandato in tilt il sistema informatico utilizzato dalle strutture ospedaliere e dai medici di medicina generale. Il disagio è stato elevato costringendo gli operatori a un ritorno al passato, con l’utilizzo di carta e penna. Il problema si è verificato nella mattinata di lunedì 4 dicembre e come ha precisato Insiel, è stato risolto in circa mezz’ora.

Va detto che il black out del sistema non ha in alcun modo messo a rischio la sicurezza dei pazienti. Non sono mancate però le proteste degli utenti per i lunghi tempi di attesa.

Come ha riferito Insiel, il guasto ha interessaro un apparato di storage (per la memorizzazione dei dati). La casa produttrice di questo apparato ne ha ammesso il malfunzionamento. «A seguito dell'intervento tecnico i servizi sono stati riavviati - ha chiarito Insiel scusandosi per i disagi arrecati ai cittadini  –. Tuttavia, come spesso accade in queste circostanze, l'effettiva ripartenza di tutti i servizi e il ripristino di tutte le sessioni di lavoro sulle singole postazioni avviene gradualmente». La situazione è tornata alla normalità in tarda mattinata.