Arresto

La Polfer di Tarvisio ferma un uomo diretto in Austria: era ripetutamente evaso dai domiciliari

Quando è stato fermato dagli agenti di polizia ha cercato di fuorviarli, fornendo loro delle generalità false. Si è detto algerino, sostenendo di chiamarsi A.B. e ha fornito alle forze dell’ordine che l’hanno bloccato un anno di nascita, il 1972

La Polfer di Tarvisio ferma un uomo diretto in Austria: era ripetutamente evaso dai domiciliari (© Adobe Stock)

TARVISIO - Tre evasioni, in tre giorni. A fermarlo ci ha pensato polizia ferroviaria di Tarvisio. A finire in manette è stato un cittadino tunisino di 44 anni. Si trovava a bordo di un convoglio diretto in Austria. L’uomo stava cercando di scappare per sottrarsi ai provvedimenti giudiziari a suo carico e che doveva scontare in Italia. Era infatti evaso dagli arresti domiciliari ben tre volte. 

I fatti
Quando è stato fermato dagli agenti di polizia ha cercato di fuorviarli, fornendo loro delle generalità false. Si è detto algerino, sostenendo di chiamarsi A.B. e ha fornito alle forze dell’ordine che l’hanno bloccato un anno di nascita, il 1972.  L’uomo però di anni ne ha 44, come detto è tunisino e le sue iniziali sono F.B. Gli uomini della Polfer, come anticipato da Il Gazzettino, non sono però lasciati ingannare e in poche ore sono riusciti a ricostruire tutta la vicenda che lo vedeva per protagonista: era stato arrestato per numerosissimi precedenti penali e di polizia per reati contro il patrimonio, le persone, e lo spaccio di sostanze stupefacenti, ed era evaso dagli arresti domiciliari a Latina. E’ quindi scattato, di nuovo, l'arresto per l’evasione ma anche per il tentativo, fallito, di fornire false e parziali generalità con la speranza di potersi sottrarre ai provvedimenti di legge.