15 ottobre 2019
Aggiornato 04:00
Civiform di Cividale

'L’angolo dei dolci piaceri': a scuola di panettone

È questa una delle tante iniziative promosse dall’organizzazione cooperativa per diffondere la cultura d’impresa
'L’angolo dei dolci piaceri': a scuola di panettone
'L’angolo dei dolci piaceri': a scuola di panettone Adobe Stock

CIVIDALE - Essere imprenditori non è semplice, e per consentire ai propri giovani allievi di cimentarsi con problematiche e mentalità del «fare impresa», al Civiform di Cividale del Friuli, una cinquantina di ragazzi, nel corso dell’anno scolastico, sarà impegnato nella costruzione (simulata, ma reale) di una vera e propria impresa, all’interno delle mura della propria scuola.

Simulazione d'impresa
Grazie alla collaborazione con Confcooperative Fvg, che associa oltre 600 imprese in tutto il territorio regionale – con circa un miliardo di euro di fatturato complessivo nei diversi settori –, tre indirizzi di studio verranno accompagnati in un percorso che li porterà a simulare tutte le fasi dell’avvio di una vera e propria impresa: dall’analisi dell’idea imprenditoriale alla definizione del business plan, fino all’atto costitutivo e alla commercializzazione. Tre gli indirizzi coinvolti: ristorazione, benessere e panetteria-pasticceria. Proprio l’indirizzo benessere costituirà mercoledì 6 dicembre formalmente la propria «impresa cooperativa scolastica»: «B&H gli artisti della bellezza» il suggestivo brand prescelto dai giovani aspiranti imprenditori del Civiform.

L’angolo dei dolci piaceri
Mentre già a fine ottobre è nato 'L’angolo dei dolci piaceri' dell’indirizzo pasticceria: gli allievi sono impegnati in queste settimane nel preparare i panettoni per le feste natalizie. I progetti di simulazione d’impresa, che nascono dalla collaborazione tra la scuola e l’ufficio di educazione cooperativa di Confcooperative Fvg, porteranno i ragazzi non solo dunque a produrre in laboratorio, ma anche a gestire le richieste e le ordinazioni, a curare nel minimo dettaglio il packaging, a pubblicizzare e comunicare efficacemente ciò che si fa e che si intende fare, a curare l’amministrazione della cooperativa scolastica. È questa una delle tante iniziative promosse dall’organizzazione cooperativa per diffondere la cultura d’impresa e i valori della cooperazione tra i giovani e gli studenti delle scuole regionali.