Serie A2

Sudatissima vittoria della Gsa con Piacenza e terzo posto raggiunto

Al Carnera finisce 54 a 53. Nonostante percentuali bassissime di realizzazione, non sono comunque mancante le note positive in casa Udine

Sudatissima vittoria della Gsa con Piacenza e terzo posto raggiunto (© Diario di Udine)

UDINE - Nel recupero della 9a giornata di campionato, la Gsa Udine si è imposta su l'Assigeco Piacenza per 54-53. Due punti che valgono ai friulani il terzo posto in classifica, in coabitazione con la Fortitudo Bologna, strappati dopo un match connotato da percentuali bassissime di realizzazione da entrambe le parti, con il solito 'problemino' al tiro dalla distanza per i friulani (3/27 da tre punti alla fine). Non sono comunque mancante le note positive in casa Gsa, a cominciare da un Veideman che, nell'ultimo quarto, ha fatto rivedere alcuni lampi del campione che è e a un Pellegrino che, insieme a Dykes, ha tenuto a lungo in piedi Udine quando, in affanno, cercava di recuperare lo svantaggio.

Contro una Gsa che appare a lungo spenta e che commette una valanga di errori al tiro, gli uomini di coach Zanchi prendono rapidamente il sopravvento ad inizio match. Alridge, dopo il trentello messo a segno con Orzinuovi, si mette in mostra anche in Friuli segnando metà dei punti dei lombardi nella prima frazione. Dopo la bomba di Sanguinetti che porta l'Assigeco sul +7 (3-10), coach Lardo chiama time-out e cambia quintetto inserendo Pellegrino, Diop e Nobile. La formazione friulana prosegue, però, a commettere troppi errori, in particolare con il playmaker Veideman che continua il suo momento no. Intanto, sull'altro versante, Infante, sotto canestro, si dà da fare ed un suo cesto decreta il punteggio di 7 a 16 a fine primo quarto.

Nei secondi dieci minuti, il centro friulano Pellegrino si fa sentire sotto canestro sia in attacco e sia in difesa ed Udine riesce a rosicchiare qualche punto, anche se alcuni errori piuttosto clamorosi di Diop e Raspino fanno capire che c'è ancora qualcosa che non  va nei bianconeri di casa. Dall'altra parte è sempre Alrdige a menare le danze per Piacenza, un suo libero riporta gli ospiti sul +10 (11-21), prima che Udine, con un minibreak di 6 a 0 iniziato da Pellegrino e concluso da Raspino riavvicini i padroni di casa (17-21). Zanchi fa rifiatare in panchina qualche minuti Alridge ed allora è Guyton a gestire il maggior numero di palloni in attacco, anche se è proprio lui a sbagliare il tiro scagliato allo scadere e che non fa muovere il punteggio di metà match dallo 19-25.

La ripresa si apre con i tiri liberi segnati da Pellegrino ed il terzo fallo di Alridge che viene richiamato poco dopo in panchina per fare posto a Fontecchio. Finalmente si vede qualche canestro in più da entrambe le parti dopo le disastrose percentuali al tiro dei primi venti minuti. Infante risponde per gli ospiti con un'azione da tre punti, ma l'inerzia sembra passata nelle mani della Gsa che con un ispirato Dykes porta Udine a -3 (25-28). A metà frazione, festival delle bombe con, in rapida successione, le triple di Infante, Diop e Fontecchio. Nel finale, Diop fa 1 su 2 ai liberi e fa sfiorare, dall'inizio del match, il pareggio dei friulani all'ultima pausa (37-38)

Il vantaggio di Udine è nell'aria ed è Diop a realizzarlo in apertura di ultimo quarto (39-38). Nell'Assigeco si sveglia Guyton, fino a quel momento limitato a soli 4 punti segnati, mentre dall'altra parte la Gsa ottiene buone cose da Veideman, prima quasi dannoso. La formazione di casa prova a scappare proprio con il playmaker estone (51-45), ma Piacenza risponde con una tripla ed un canestro in sospensione di Guyton (51-50). Il match si decide nei secondi finali. Diop fa di nuovo 1 su 2 ai liberi e dà un punticino di vantaggio ai padroni di casa (54-53). Veideman prima recupera e poi perde una palla a metà campo e consegna la possibilità a Piacenza di giocare in attacco i 24» finali. Nell'ultima azione, dopo un time-out di coach Zanchi, la sfera finisce nelle mani di Alridge che dalla media distanza sbaglia il tiro della vittoria degli ospiti e regala due sudatissimi punti alla Gsa.

G.S.A. Udine - Assigeco Piacenza 54-53 (7-16, 19-25. 37-38)
G.S.A. Udine: Kyndall Dykes 17 (8/10, 0/4), Tommaso Raspino 8 (1/4, 2/8), Ousmane Diop 8 (1/4, 1/1), Francesco Pellegrino 8 (3/6, 0/1), Rain Veideman 7 (2/5, 0/6), Chris Mortellaro 4 (2/2, 0/0), Andrea Benevelli 2 (0/0, 0/2), Vittorio Nobile 0 (0/1, 0/5), Raphael Chiti 0 (0/0, 0/0), Luigi Cautiero 0 (0/0, 0/0), Michele Ferrari 0 (0/0, 0/0). All. Lardo.
Assigeco Piacenza: Carlton Guyton 15 (3/9, 3/5), Jonathan Alredge 11 (2/8, 2/4), Luca Infante 9 (2/3, 1/3), Matteo Formenti 6 (1/2, 1/3), Giacomo Sanguinetti 5 (0/0, 1/6), Luca Fontecchio 5 (1/4, 1/2), Tommaso Oxilia 2 (1/2, 0/0), Davide Reati 0 (0/0, 0/4), Babacar Seye 0 (0/0, 0/0), Umberto Livelli 0 (0/0, 0/0), Valerio Costa 0 (0/0, 0/0), Modu Diouf 0 (0/0, 0/0). All. Zanchi.