12 dicembre 2018
Aggiornato 07:00

Finanziaria 2018, Fontanini: «La Giunta regionale umilia la Provincia di Udine»

Un emendamento impone a palazzo Belgrado di finanziare le Uti. La cifra in ballo è di 3 milioni 123 mila euro
Finanziaria 2018, Fontanini: «La Giunta regionale umilia la Provincia di Udine»
Finanziaria 2018, Fontanini: «La Giunta regionale umilia la Provincia di Udine» (Diario di Udine)

UDINE - «Ancora una volta la Giunta regionale umilia la Provincia di Udine usando il potere legislativo nei confronti di un ente che vorrebbe concludere il suo mandato amministrativo utilizzando i propri fondi per dare un aiuto al territorio friulano che lo ha chiesto a gran voce». Pietro Fontanini presidente della Provincia di Udine tuona contro l’esecutivo regionale che ha inserito nella finanziaria 2018, in fase di discussione a Trieste, l’emendamento (il comma 38 bis) nel quale si prevede che 'la Provincia di Udine destini l’intero importo dell’avanzo non vincolato come accertato con il rendiconto di gestione 2017 a favore delle Unioni territoriali intercomunali del proprio territorio di riferimento, a titolo di compartecipazione, per l’Intesa per lo sviluppo di cui all’articolo 7 della legge regionale 18/2015, per interventi di investimento di area vasta'.

«Di fatto – spiega Fontanini – la Regione ci impone di finanziare le Uti, una provocazione, una presa in giro ma anche, e questo è l’aspetto peggiore, un’ulteriore mortificazione per un ente che aveva chiesto alla Regione di poter impiegare le risorse del suo bilancio per soddisfare le richieste di contributi inoltrate in questi mesi da tante associazioni e tanti Comuni, dentro e fuori dalle Uti, quindi senza alcuna discriminazione». La cifra in ballo è di 3 milioni 123 mila euro sulla cui destinazione, il territorio della Provincia di Udine, il Consiglio provinciale aveva votato all’unanimità approvando un ordine del giorno condiviso da tutti i gruppi (Fi, Ln, Udc, Gruppo Misto e Pd) nella seduta del 24 novembre scorso. 

Le richieste di contributo sono oltre il centinaio e riguardano associazioni per manifestazioni e iniziative di carattere sportivo e culturale mentre le istanze presentate dai Comuni sono relative a interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria. «E così il territorio rimarrà senza una quota di fondi necessaria a dare continuità a tante iniziative che animano i nostri paesi. E anche i Comuni, già in difficoltà con risorse e personale, non potranno contare sul nostro appoggio.  Questo ennesimo affronto della Giunta regionale nei confronti della Provincia di Udine colpisce l’Ente – conclude Fontanini -, i cittadini e le iniziative che avrebbero potuto beneficiare dei contributi».