Sport | Serie A2

La Gsa cade a Bergamo dopo tre supplementari

Una sconfitta inaspettata per 98 a 93, considerato che gli orobici avevano finora vinto solamente in due occasioni

La Gsa cade a Bergamo dopo tre supplementari (© Fb Gsa)

BERGAMO - Dopo tre tempi supplementari, la Gsa Udine esce sconfitta dal palasport di Bergamo  per 98 a 93. Una sconfitta inaspettata, considerato che gli orobici avevano finora vinto solamente in due occasioni, ma che ha premiato la squadra che ha creduto di più nella vittoria e che ha saputo utilizzare al meglio i suoi uomini nei minuti finali. La formazione udinese ha, infatti, concluso il match con Dykes, Veideman e Raspino stremati per il loro sovrautilizzo, con oltre 44' di permanenza sul parquet per ciascuno di essi, mentre il coach bergamasco Ciocca, con numerosi cambi di formazione, è riuscito ad avere i suoi più freschi nel combattuto finale che gli è valso la vittoria. Udine si può parzialmente consolare con il buon debutto del neo acquisto La Torre, autore di una prestazione di sostanza e di carattere, pur con qualche errore al tiro.

Bergamo è rimasta quasi ininterrottamente in vantaggio per tutti i primi due quarti, grazie a difesa aggressiva ed una buona circolazione di palla in attacco che ha sorpreso gli ospiti, apparsi poco presenti, a livello mentale, nei minuti iniziali. Udine è passata prepotentemente in vantaggio nella terza frazione di gioco, vinta con il parziale di 25 a 9, sospinta dai canestri di Veideman, Raspino e da un La Torre che ha dimostrato subito una gran voglia di mettersi in luce, giostrando sia come guardia che come ala piccola. Nell'ultimo quarto, la Gsa  ha però dilapidato il vantaggio di 10 lunghezze accumulato (46-56) accusando il ritorno di Bergamo, trascinata da un Mascherpa incontenibile, che ha piazzato un break di 13 a 0 che ha portato il match all'overtime. Ce ne sono voluti addirittura tre di supplementari per aggiudicare il match e, nonostante la grande vis pugnandi di un indomito Veideman, i padroni di casa sono riusciti tenacemente alla fine ad incamerare i due punti in classifica.

Bergamo - G.S.A. Udine 98-93 d.3.t.s. (19-13, 37-31, 46-56, 68-68, 75-75, 86-86)
Bergamo : Giulio Mascherpa 21 (2/4, 4/8), Gelvis Solano 15 (4/13, 1/5), Giovanni Fattori 14 (1/6, 3/6), Jonas zohore Bergstedt 13 (4/13, 0/0), Luigi Sergio 10 (2/3, 2/5), Massimiliano Sanna 10 (2/4, 1/1), Michele Ferri 6 (0/2, 2/8), Davide Bozzetto 6 (3/5, 0/0), Nicolo Cazzolato 3 (0/1, 1/3), Marcello Piccoli 0 (0/0, 0/0), Ferdi Bedini 0 (0/0, 0/0), Simone Ricci 0 (0/0, 0/0). All. Ciocca.
G.S.A. Udine: Rain Veideman 25 (4/8, 3/11), Tommaso Raspino 19 (4/8, 2/6), Kyndall Dykes 14 (5/12, 0/3), Ousmane Diop 11 (4/7, 1/1), Chris Mortellaro 8 (3/4, 0/0), Andrea La torre 7 (1/5, 1/1), Michele Ferrari 4 (2/4, 0/0), Francesco Pellegrino 3 (1/8, 0/0), Vittorio Nobile 2 (1/1, 0/0), Andrea Benevelli 0 (0/1, 0/2), Raphael Chiti 0 (0/0, 0/0). All. Lardo.