18 ottobre 2018
Aggiornato 05:30

Salute: le adesioni allo screening senologico sono pari al 70%

"Un risultato straordinario, di cui andare orgogliosi, e che è stato ottenuto grazie a un impegno comune tra professionisti, farmacie e associazioni come Andos"
Salute: le adesioni allo screening senologico sono pari al 70%
Salute: le adesioni allo screening senologico sono pari al 70% (E. Pozzetto)

UDINE - L'adesione alla campagna di screening per la prevenzione del tumore al seno ha raggiunto quota 70% tra le donne del Friuli Venezia Giulia, risultato che pone la regione ai primi posti in Italia. "Un risultato straordinario, di cui andare orgogliosi, e che è stato ottenuto grazie ad un impegno comune tra professionisti, farmacie e associazioni come Andos, da sempre in prima fila per promuovere l'importanza della prevenzione", ha evidenziato oggi l'assessore regionale alla Salute Maria Sandra Telesca in occasione della "CamminAndos insieme", evento di sensibilizzazione ideato dall'Associazione donne operate al seno di Udine in collaborazione con la Maratonina Udinese e con il patrocinio di Regione, Comune e Provincia di Udine.

Telesca, presente all'avvio della camminata nel parco Moretti di Udine che ha coinvolto oltre centocinquanta partecipanti tra cui atleti, ma anche appassionati amatoriali della corsa, bambini e anziani, ha ricordato che "ogni anno in Friuli Venezia Giulia sono diagnosticati circa 1.200 nuovi casi di tumore della mammella, il tumore più frequente fra le donne: adottare stili di vita sani, praticare attività sportiva e sottoporsi regolarmente ai controlli fa la differenza".

Commentando il caso di cronaca riportato proprio ieri - una 55enne di Treviso è deceduta dopo aver convissuto per mesi con un nodulo al seno che continuava a crescere senza rivolgersi al medico per paura - Telesca ha ribadito l'importanza "di affidarsi precocemente e con fiducia al sistema sanitario. La mammografia, ripetuta ogni due anni, permette di individuare l'insorgere di un tumore nella fase iniziale e ottenere subito le cure necessarie per la guarigione». Un concetto, quello della prevenzione, centrale per una associazione come Andos.

"L'evento di oggi, il cui ricavato sarà devoluto a favore della ricerca, rientra proprio nelle finalità di promozione dell'importanza della prevenzione per cui è nata la nostra associazione che da 30 anni fornisce supporto psicologico, consigli nutrizionali e consulenza chirurgica e legale alle donne colpite da neoplasia mammaria", ha commentato la presidente, Mariangela Fantin. All'avvio della camminata sono intervenuti anche l'assessore regionale Mariagrazia Santoro, il presidente del Consiglio regionale Franco Iacop, gli assessori comunali allo Sport e stili di vita, Raffaella Basana, e alle Pari opportunità, Cinzia Del Torre, l'assessora alle Pari opportunità della Provincia di Udine, Asia Battaglia, e il presidente dell'Associazione Maratonina Udinese, Paolo Bordon. Nell'occasione, per sottolineare il sostegno dell'Udinese Calcio, il responsabile marketing della società, Gianluca Pizzamiglio, ha consegnato a Fantin la maglietta autografata del numero 10 bianconero Rodrigo De Paul. "Un segno di vicinanza che la società, e in particolare Giuliana Pozzo, vuole manifestare a sostegno delle donne operate al seno e per sensibilizzare tutti i propri sostenitori a questa iniziativa e alle prossime organizzate dall'Andos", ha affermato Pizzamiglio.